Gossip

Damiano dei Maneskin, l’esito del test antidroga: arriva la parola fine sul “cocagate” dell’Eurovision

L'organizzazione dell'Eurovision ha comunicato l'esito del test antidroga cui Damiano dei Maneskin si è sottoposto volontariamente: si chiude così il cocagate
esito del test antidroga di damiano dei maneskin

L’esito del test antidroga di Damiano David, cantante dei Maneskin, è arrivato. Il cosiddetto “cocagate” ha sporcato parecchio il trionfo del gruppo italiano all’Eurovision Song Contest, costretti loro malgrado a doversi giustificare da una serie di accuse che sono apparse ai più risibili e soprattutto infondate. Nel pomeriggio era arrivato il retrofront dalla Francia, ma ora c’è il test di Damiano a togliere ogni dubbio.

Damiano dei Maneskin, ecco l’esito del test antidroga

Un filmato di Damiano chino al tavolo prima della proclamazione come vincitore dell’Eurocontest, ha dato il via al tutto.

Una testa abbassata, qualche malalingua che forse non ha mandato giù l’esito della gara e il cocagate è servito. Nella prima conferenza stampa post vittoria, lo stesso frontman dei Maneskin aveva rigettato ogni accusa, rendendosi disponibile a fare un test antidroga. Così è successo e ora l’European Broadcasting Union ne ha annunciato l’esito.

Come riporta Adnkronos, l’EBU ha rilasciato un comunicato in cui annuncia che “come richiesto dalla delegazione italiana, ha condotto un esame approfondito dei fatti, controllando anche tutti i filmati disponibili“.

Poi la parte fondamentale: “Un test antidroga è stato anche intrapreso volontariamente nella giornata di oggi dal cantante del gruppo Måneskin che ha restituito un risultato negativo“.

Damiano dei Maneskin non si è drogato all’Eurovision

Incredibile ma vero (c’è dell’ironia in corso), il frontman della delegazione italiana non ha consumato droga in mondovisione e soprattutto di fianco alla madre. A mettere la parola fine è stata la stessa organizzazione dell’Eurovision: “Siamo allarmati dal fatto che speculazioni inesatte che portano a notizie false abbiano oscurato lo spirito e l’esito dell’evento e influenzato ingiustamente la band” comunica l’EBU.

Già nel pomeriggio di oggi si è registrato il passo indietro della televisione francese, il cui numero 1 Delphine Ernotte ha comunicato che non sarebbe stato esposto alcun reclamo, qualsiasi fosse stato l’esito del test. Questo perchè, dice, “Il voto è estremamente chiaro in favore dell’Italia. Non ha rubato la sua vittoria ed è questo ciò che conta“. Parole oneste e logiche, che sarebbe stato il caso di dire a chi per primo, tra social e carta stampata estera, ha sollevato un inesistente caso mediatico.

Approfondisci

Domenica In celebra i Maneskin dopo la vittoria all’Eurovision, Mara Venier esulta: “Alla faccia dei rosiconi”

Potrebbe interessarti