maneskin

La vittoria dei Maneskin all’Eurovision Song Contest 2021 ha permesso all’Italia di riconquistare il primo posto sul podio della competizione europea dopo ben 31 anni. Come è noto però, il trionfo della band è stato accompagnato da una questione poco piacevole, ribattezzata “cocagate”e presto conclusa con l’esito negativo del test antidroga a cui il frontman Damiano David si è sottoposto. Proprio quest’ultimo ha voluto lanciare un’ultima frecciatina agli hater d’Oltralpe, prima di chiudere definitivamente questo spiacevole capitolo.

I Maneskin vincono l’Eurovision: il caso Damiano David

Poche settimane fa, i Maneskin hanno conquistato il gradino più alto sul podio dell’Eurovision Song Contest 2021, sbaragliando i cantanti in gara per le altre nazioni europee.

La notizia della vittoria italiana, dopo oltre trent’anni di mancati trionfi era stata presto affiancata da una polemica avanzata da molti utenti francesi via Twitter. Sul social infatti era stato fatto circolare un video in cui il frontman del gruppo, Damiano David appariva con il volto abbassato verso un tavolino, con una mano vicina alla faccia e l’altra appoggiata e chiusa in un pugno. Sul web si erano presto diffuse voci secondo le quali quelle immagini avrebbero mostrato il cantante intento ad assumere cocaina, domandandone l’espulsione.

Tornato in Italia, il giovane frontman aveva poi accettato di sottoporsi al test antidroga, risultato negativo a conferma dell’infondatezza delle accuse social. Smentite voci e insinuazioni, il gruppo è tornato a godere con serenità della vittoria, ma prima di chiudere del tutto il capitolo Damiano ha voluto togliersi un ultimo sassolino dalla scarpa.

Damiano dei Maneskin sulla querela alla Francia

Damiano David ha risposto alle domande di Tv Sorrisi e Canzoni, nel corso di un’intervista in parte riportata da Liberoquotidiano.it.

Il frontman si è espresso sulla sua intenzione di agire legalmente o meno nei confronti della stampa francese. Proprio quest’ultima aveva seguito la scia di quanto emerso sui social e accusandolo di aver assunto cocaina in eurovisione. A proposito della possibilità di procedere con la querela, Damiano ha chiarito: “No perché per me la questione non si è neanche aperta. Ripensando alle polemiche delle ultime settimane ha poi aggiunto: “È stato solo un grosso sketch comico, alla Zelig”.

Se arriveranno le scuse, sono pronto a riceverle– ha concluso- ma adesso a tutti noi interessa solo festeggiare, in barba a chi ha tentato di ostacolarci.

Nessun appuntamento in uno studio legale per Damiano quindi, che ora non vede l’ora di buttarsi in sala registrazioni con la sua band. Come ha spiegato Victoria De Angelis infatti, il gruppo è già ripartito per la produzione di nuovi pezzi: “Stiamo scrivendo come pazzi”.

La frecciatina di Damiano dei Maneskin alla Francia

Come anticipato, Damiano ha voluto chiudere il capitolo “cocagate” con un’ultima e personalissima frecciatina alla nazione dalla quale sono partite le polemiche: la Francia. Rivolgendosi ai “cugini d’Oltralpe” infatti, il cantante ha voluto far sapere a tutti il nome del suo gatto: tanto inusuale, quanto ironico.

Si chiama Bidet, come qualcosa che in certi paesi non hanno ha infatti rivelato a Tv Sorrisi e Canzone, mettendo così un punto alla questione. Ora che il trionfo all’Eurovision è entrato a far parte dei successi della band, i quattro vincitori possono tornare a dedicarsi alla loro musica, liberi da ogni accusa infondata.