Denise Pipitone: la lettera anonima

Chi l’ha visto? Ha reso noto il contenuto della lettera anonima inviata all’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta. Nella lettera, come lo stesso legale aveva spiegato sempre alla trasmissione, rendeva noto un fatto parzialmente nuovo; inoltre, sempre nel testo, si leggeva chiaramente che Denise Pipitone era viva al momento della scomparsa.

Nell’ultima puntata di Chi l’ha visto? Andata in onda mercoledì 7 luglio, il contenuto chiave della lettera è stato reso pubblico, mostrando anche la connessione con Gaspare Ghaleb, all’epoca dei fatti fidanzato con Jessica Pulizzi, e sempre nella giornata di mercoledì convocato in procura.

Il legale di Ghaleb ha voluto però precisare un punto relativo alla convocazione del suo assistito.

Denise Pipitone gridava e chiedeva aiuto

Denise Pipitone gridava e chiedeva aiuto, questo il contenuto sconvolgente della lettera anonima inviata all’avvocato Frazzita settimane fa e resa nota in toto da Chi l’ha visto? Nella lunga descrizione, il testimone anonimo afferma di ricordare bene quanto visto quel giorno di settembre del 2004.

Sono 17 anni che so dei fatti sulla bambina scomparsa Denise Pipitone e sono sicurissimo al cento per cento che è la realtà dei fatti” ha scritto il testimone anonimo ribadendo di non aver parlato per paura ma che nonostante tutto ha deciso di parlare asserendo: “Sono stati loro al 100 per 100.

(…) Era di mercoledì, tornavo da lavoro intorno alle 12.30-13, abitavo in zona e c’era una fila di auto in coda perché a quei tempi c’era il mercato. Esce un’auto ad alta velocità e sorpassa le auto in coda, si mette correndo nella mia carreggiata e mi tocca specchio e auto“.

A quel punto, il testimone racconta di aver visto Denise Pipitone e non avere dubbi in merito: “Faceva caldo e avevo i finestrini aperti, mi sono accostato e ho guardato dal visore e vedo e sento una bambina gridare – Aiuto mamma aiuto!

Nell’auto, secondo il testimone, c’era Gaspare Ghaleb

Nel suo racconto, il testimone anonimo ha poi detto di aver visto nell’auto Gaspare Ghaleb, l’ex fidanzato di Jessica Pulizzi,Era un’auto blu scuro con al lato guida al tunisino, il ragazzo di Gessica Pulizzi“, sempre tornando a Denise, “La bambina, come ho immaginato io, era buttata dietro dalla signora che la teneva con i piedi oppure a fianco messa bassa perché la bambina tanto che gridava aiuto che l’altra donna si è girata e le ha messo le mani sulla bocca per non farla urlare“.

Nella lettera si percepisce la tensione del testimone che continua: “Credetemi io ero fermo e ho visto tutto, ho paura di parlare, ho famiglia e figli ma andate al sicuro, sono loro tre. Sono stati loro al 100 per cento”.

L’avvocato di Gaspare Ghaleb a Chi l’ha visto?

Durante la trasmissione è arrivata anche comunicazione da parte dell’avvocato di Gaspare Ghaleb, che ha voluto fare chiarimenti in merito alla convocazione in procura del suo assistito. Ghaleb non è stato in procura sei ore, come notizia circolata ieri, ed è stato sentito “Come persona informata sui fatti“.