Libero De Rienzo: indagine sulla morte

Le indagini sulla morte di Libero De Rienzo continuano: dopo l’apertura di un fascicolo da parte della Procura di Roma, gli inquirenti cercano risposte sulle sue ultime ore prima del decesso. L’attore è stato trovato senza vita a 44 anni, nella sua casa romana del quartiere Aurelio, il 15 luglio scorso. Scattato il sequestro del cellulare e posti i sigilli all’abitazione.

Libero De Rienzo, inchiesta sulla morte: si cercano risposte nel cellulare dell’attore

La morte di Libero De Rienzo è al centro di un fascicolo d’indagine rubricato con l’ipotesi di morte come conseguenza di altro reato, e da alcune ore gli inquirenti sarebbero a caccia di elementi utili a ricomporre il puzzle delle sue ultime ore di vita.

Il procedimento, riporta Ansa, è coordinato dal sostituto procuratore Francesco Minisci e sul corpo dell’attore è stata disposta l’autopsia. I pm di piazzale Clodio dovrebbero procedere all’affidamento dell’incarico nella giornata di lunedì, e nel fuoco dell’attività investigativa sarebbe confluita la necessità di condurre anche un esame tossicologico. L’obiettivo di questo ultimo accertamento, riferisce ancora l’agenzia di stampa, sarebbe quello di chiarire l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti prima del decesso.

Scenario che la famiglia di De Rienzo avrebbe già smentito, riporta TgCom24.

Secondo una prima valutazione, non ancora confermata, l’attore 44enne potrebbe essere morto 24 ore prima del ritrovamento. Su richiesta della Procura, i carabinieri avrebbero effettuato il sequestro del cellulare dell’artista che potrebbe fornire importanti risposte.

Morte di Libero De Rienzo: sigilli all’abitazione dell’attore

Oltre al sequestro del telefonino di Libero De Rienzo, gli investigatori avrebbero posto i sigilli all’abitazione in cui, nella serata del 15 luglio scorso, dopo ore di assenze di contatti con familiari e amici, sarebbe stato trovato privo di vita.

Gli inquirenti avrebbero già ascoltato alcune persone che lo avrebbero visto nei giorni precedenti, alla ricerca di elementi utili alle indagini.

Libero De Rienzo sarebbe stato stroncato da un infarto a 44 anni. Figlio di Fiore De Rienzo, aveva impresso la sua firma su una carriera importante nel mondo dello spettacolo. Alle spalle due David di Donatello – nel 2002 e nel 2006 –  e numerosi film di successo, da Santa Maradona a Fortapàsc, passando per Smetto quando voglio e A Tor Bella Monaca non piove mai.

Originario di Napoli, era sposato con la costumista Marcella Mosca, padre di due figli (di 6 e 2 anni al momento della sua morte).