Cronaca dal Mondo

Maltempo, in Germania sale drasticamente il bilancio delle vittime. La perturbazione arriva in Italia

La perturbazione si è già spostata verso il sud europa e ha già colpito alcuni punti dell'Italia del centro-sud
Il violento alluvione che ha colpito la Germania

Continua senza sosta la ricerca dei dispersi nell’area della Germania orientale colpita dal violento alluvione. Il bilancio delle vittime continua drammaticamente a salire, ma ormai le speranze di ritrovare superstiti si stanno facendo sempre più basse.

Mentre la Cancelliera uscente Angela Merkel sta visitando l’area colpita, la perturbazione che si era già estesa verso Belgio e Lussemburgo ora è in viaggio verso il sud Europa e ha già raggiunto alcuni punti dell’Italia centrale e del sud, facendo già i primi danni.

Sale il bilancio delle vittime in Germania

Il bilancio parzialmente aggiornato delle vittime e dei feriti dal violento alluvione in Germania continua a salire.

Stando agli ultimi dati resi noti dai soccorritori, i morti accertati sarebbero 156, ai quali si sono aggiunti i 27 del Beglio che portano ad un totale di 183 decessi in Europa. Solo nell’area della Germania i morti sono 110.

In Baviera, nel sud della Germania, sono state evacuate 130 persone a causa del maltempo. Le forti piogge hanno iniziato il loro percorso discendente verso il sud Europa.

A 4 giorni dal disastro, i soccorritori continuano a scavare tra fango e macerie, all’appello mancano ancora un centinaio di persone, ma le speranze di ritrovarle sono minime. La governatrice della Renania-Palatinato, Malu Dreyer ha detto: “Siamo ancora alla ricerca di persone disperse. Abbiamo cominciato presto a organizzare, non ci troveremo requie finché non troveremo tutti. Ma sappiamo che dovremo lavorare per mesi per ricostruire tutto, ci vorrà molto molto tempo”.

Angela Merkel visita i territori colpiti

Angela Merkel si è recata oggi in visita nei territori colpiti dal violento alluvione, girando per le rovine del villaggio di Schuld, la Cancelliera ha definito ciò che ha visto come: “Immagini spettrali”.

Grazie a Dio il nostro Paese può far fronte a quello che è accaduto finanziariamente, e noi, provvederemo a stretto giro“. ha detto ancora Angela Merkel, aggiungendo: La lingua tedesca non conosce alcuna parola per definire quello che è successo qui“. Nel discorso tenuto nella città di Adenau, Angela Merkel ha aggiunto che il governo si attiverà affinché aumentino le misure per contrastare i cambiamenti climatici ed evitare che catastrofi di tale portata possano ripetersi ancora.

Intanto, nella giornata di mercoledì, il governo si riunirà per decidere il pacchetto di aiuti per permettere le opere di ricostruzione.

La perturbazione arriva in Italia, danni in Abruzzo e a Palermo

Proprio nelle ultime ore la perturbazione è arrivata in Italia, dopo la violenta ondata di maltempo che ha colpito il nord Italia, soprattutto il Piemonte, questa perturbazione che arriva direttamente dalla Germania, si è concentrata in tutto il centro-sud.

Si sono registrati diversi eventi tra Lazio, Puglia, Sicilia… dove alcune celle temporalesche, anche di violenta intensità, si sono abbattute su diverse zone tra nubifragi e forte raffiche di vento.

I fenomeni più intensi si sono verificati a Lanciano, provincia di Chieti e a Palermo; in entrambe le città strade allagate.

A Lanciano, il violento nubifragio ha allagato le strade del centro città al punto da sollevare le automobili. Allagate abitazioni, case e negozi per un totale di danni di circa 1 milione di euro. Mentre a Falconara, una tromba d’aria ha colpito la zona costiera spaventando i bagnandi e distruggendo buona parte dei lidi.

A Palermo, invece, un violento nubifragio si è abbattuto nella notte intorno alle 4; diversi gli interventi dei vigili del fuoco, compresi i sommozzatori che sono intervenuti per liberare autombolisti intrappolati.

Potrebbe interessarti