Cronaca Italia

Arrestato il presunto spacciatore che ha venduto l’eroina a Libero De Rienzo. Colto in flagranza di reato

Il pusher è stato arrestato in flagranza di reato. I militari dell'arma hanno scoperto che agiva "a domicilio"
libero de rienzo trovata polvere bianca in casa

I carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Roma San Pietro hanno arrestato il presunto spacciatore che avrebbe venduto l’eroina a Libero De Rienzo, l’attore trovato morto in casa lo scorso 16 luglio.

Al momento non è chiaro se l‘ipotetica assunzione di sostanze stupefacenti possa aver influito sul malore che ha colpito l’attore. Dopo l’esito dell’autopsia, che non è riuscita a dare risposte in merito, la Procura di Roma è in attesa dell’esame tossicologico che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni (è atteso entro 15 giorni dopo l’autopsia). Libero De Rienzo è morto nella sua casa romana lo scorso 15 luglio, è stato ritrovato la mattina del 16; i funerali si sono svolti lo scorso giovedì a Paternopoli, Avellino, dove De Rienzo è stato sepolto accanto alla mamma.

Libero De Rienzo: arrestato il presunto spacciatore

È stato arrestato il presunto spacciatore che avrebbe venduto l’eroina a Libero De Rienzo; i carabinieri di Roma San Pietro lo avrebbero individuato grazie all’analisi dei tabulati telefonici. De Rienzo avrebbe infatti incontrato l’uomo, originario del Gambia, il pomeriggio del 14 luglio.

Oggi la il gip del tribunale di Roma ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare in carcere; l’uomo sarebbe stato colto in flagranza di reato nella zona dello spaccio di Torre Angela.

Nei giorni successivi alla morte di De Rienzo, nella casa dell’attore erano state trovate tracce di polvere bianca poi identificata come eroina.

Pusher a “domicilio” con la metro ora in carcere

Nell’appartamento dello spacciatore sono stati trovati 7,7 grammi di sostanza stupefacente, era nella stanza in uso a un altro cittadino gambiano; per questo anche lui è stato arrestato per spaccio.

Secondo quanto riferisce SkyTg24, i pusher operavano “A domicilio” spostandosi tra le varie zone di Roma con la metro.

L’indagato è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, si trova ora in carcere a Regina Coeli e, oltre alle accuse sopracitate, dovrà anche rispondere di cessione di sostanze a Libero De Rienzo.

Potrebbe interessarti