Gossip

Federica Pellegrini è fidanzata con Matteo Giunta: la nuotatrice esce allo scoperto dopo anni di silenzi

Federica Pellegrini esce allo scoperto sull'amore con Matteo Giunta e parla per la prima volta della loro relazione. La confessione della nuotatrice sull'allenatore
Matteo Giunta Federica Pellegrini

Federica Pellegrini ha fatto sognare gli italiani alle Olimpiadi di Tokyo 2020. In molti, più o meno appassionati di nuoto, hanno seguito le sue gare sperando di vederla conquistare ancora una volta una delle tre posizioni del podio. La nuotatrice non è riuscita nell’impresa di vincere l’ennesima medaglia, ma ha fatto emozionare i fan con le sue dichiarazioni post-gara. In particolare, sono state le parole che ha dedicato al fidanzato Matteo Giunta ad aver accesso l’attenzione del pubblico.

Federica Pellegrini chiude la carriera con le Olimpiadi di Tokyo 2020

Nella notte fra il 27 e il 28 luglio, Federica Pellegrini ha chiuso in bellezza la sua carriera sportiva.

La nuotatrice è riuscita a partecipare per la quinta volta nella sua vita a una finale olimpica per la sua specialità: i 200 stile libero. Nessun podio per l’atleta ma un meritatissimo 7° posto, conquistato nuotando al fianco delle nuove stelle della disciplina acquatica. Federica ha vissuto con grande emozione la fase finale della competizione a Tokyo 2020, anche perché ha deciso di fare di questa l’ultima gara della sua carriera.

È stato un viaggio incredibile …..bellissimo e difficile…sono fiera di me” ha commentato alla fine della competizione sul suo profilo Instagram, ringraziando chi l’ha sostenuta in questi anni di fatica, impegno, successi e delusioni.

Federica Pellegrini ringrazia commossa il fidanzato Matteo Giunta

Poco dopo essere uscita per l’ultima volta dall’acqua della piscina olimpionica che ha ospitato lei e le altre finaliste, Federica Pellegrini ha risposto alle domande dei giornalisti. Ai microfoni di Tg1, la nuotatrice ha affidato il suo pensiero commosso nei confronti della persona che ha vissuto con lei ogni istante di questa e molte altre competizioni.

Se non ci fosse stato Matteo, molto probabilmente avrei smesso qualche anno fa” ha ammesso singhiozzando riferendosi al suo allenatore. Quest’ultimo si chiama Matteo Giunta, ha 39 anni e da qualche anno è al suo fianco non solo come coach, ma anche come compagno.

“Matteo è stato un grandissimo allenatoreha ammesso aggiungendo poi un dettaglio importante– ed un compagno di vita speciale”. “Spero lo sarà anche in futuro” ha ancora commentato, mettendo a nudo i suoi desideri per gli anni a venire.

Federica Pellegrini e la verità sull’amore nascosto con Matteo Giunta

Nonostante da tempo si parlasse ormai di Matteo Giunta come del “fidanzato” di Federica Pellegrini, nessuno dei aveva mai parlato pubblicamente della loro storia.

“Non l’abbiamo diciamo sempre tenuto…” ha ammesso Federica interrompendosi poi un po’ imbarazzata. “Anche se lo sapevano un po’ tutti però– ha continuato- diciamo che la cosa prioritaria era il nuoto e mantenere le nostre immagini di allenatore ed atleta separate”. “Diciamo che siamo stati molto bravi in questo” ha poi commentato, lasciandosi scappare un sorriso. “È stata una persona fondamentale, una delle più importanti in questo percorso sia umano, sia sportivo” ha concluso infine.

Federica Pellegrini l’amore e la gioia dopo il periodo buio

Come ammesso da lei stessa, Matteo Giunta è stato fondamentale negli ultimi anni della carriera sportiva di Federica Pellegrini. L’allenatore ha convinto la nuotatrice a continuare ad allenarsi e a partecipare alle gare, portandola a proseguire la sua professione di atleta nonostante le sue iniziali incertezze. Già prima dell’arrivo di Giunta come coach e poi come fidanzato, Federica aveva vissuto un lungo periodo buio, che a lungo le aveva impedito di vivere il nuoto con serenità.

Nel 2008, la Pellegrini era stata colpita da un malore durante gli Assoluti invernali di Genova, nella gara degli 800 stile libero e aveva ammesso pubblicamente di vivere in uno stato persistente di ansia. In seguito si era poi scoperto che a causare il mancamento era stato un broncospasmo, ma a lungo la nuotatrice aveva dovuto fare i conti con la paura per le sensazioni provate.

In più occasioni, la nuotatrice ha parlato delle terribili sensazioni provate nei momenti più difficili: difficoltà respiratorie e la sensazione di star annegando. Ancora oggi Federica avrebbe paura di nuotare dove non riesce a vedere il fondale.

Potrebbe interessarti