Cronaca Italia

Green Pass chi è esente: ecco tutte le categorie che non hanno bisogno del certificato verde in Italia

Ci sono alcune categorie a cui non serve il Green Pass per accedere nei posti al chiuso
Green Pass chi può non usarlo

Continua l’epopea Green Pass, a 4 giorni dal suo avvento nella società pandemica è ancora al centro delle polemiche. Tra proteste, polemiche su chi si deve occupare dei controlli, dove usarlo, come usarlo… ora si aggiunge un nuovo pezzo del puzzle: chi può non usare il Green Pass.

Il Green Pass, ormai è risaputo, è richiesto per partecipare a cerimonie civili e religiose, accedere a rsa, ospedali, spostarsi nelle zone rosse/arancioni, mangiare seduti all’interno di bar e ristoranti (per la consumazione al bancone non è necessario), musei, centri sportivi, centri termali… Ecco quindi tutte le circostanze necessarie affinché un soggetto possa non usare il Green Pass dove questo viene richiesto.

Intanto prosegue la campagna di vaccinazione, il generale Figliuolo punta ad avere entro l’inizio delle scuole l’85% di persone vaccinate e la maggior parte solo tra i più giovani, in modo da dare il via al nuovo anno scolastico al massimo della sicurezza.

Green Pass: a chi non serve

Nel marasma della confusione da Green Pass, c’è confusione su come usarlo e soprattutto chi deve presentarlo nei locali.

Il Green Pass non è obbligatorio per:

I bambini sotto i 12 anni sono esenti dal Green Pass in quanto soggetti esclusi dalla campagna vaccinale ma, in caso di viaggio all’estero, ai bambini con più di 6 anni è richiesto il tampone molecolare o antigenico rapido. Per quanto riguarda il secondo punto, si tratta dei soggetti che possono richiedere il certificato di esenzione, come previsto dalla circolare firmata dal ministro Speranza, sulla base di determinati criteri.

Infine, il caso più intricato, quello relativo ai pazienti vaccinati con Reithera, il vaccino dell’Istituto Spallanzani. Chiunque abbia ricevuto 1 o 2 dosi nell’ambito della sperimentazione Covitar, avrà diritto ad una certificazion rilasciata da medico responsabile del centro di sperimentazione, valida fino al 30 settembre.

Potrebbe interessarti