TV e Spettacolo

Giovanni Terzi, malato e a costante rischio di “ricovero urgente”. Paura per il compagno di Simona Ventura

Il compagno di Simona Ventura, Giovanni Terzi, parla della sua salute e ammette di essere sempre a rischio. La patologia può comportare ricoveri d'urgenza e costargli la vita
Giovanni Terzi Simona Ventura malattia

Giovanni Terzi ha deciso di parlare apertamente della malattia che da qualche tempo lo affligge, mettendo a grave rischio la sua salute. Il giornalista e compagno di Simona Ventura ha rivelato di essere affetto da dermatomiosite amiopatica, una malattia che ha già colpito sua madre. Terzi ha spiegato che basterebbe davvero pochissimo per rendere necessario il ricovero urgente.

Giovanni Terzi confessa: “Ho una malattia che mi uccide i polmoni”

All’inizio di agosto, Giovanni Terzi ha parlato per la prima volta dei problemi di salute scoperti nel 2020.

Il giornalista ha ammesso di essere affetto da una patologia che colpisce i polmoni, spiegando che l’infezione da Covid-19 potrebbe essere per lui letale. Il mio rischio di sopravvivenza sarebbe limitatissimo” aveva rivelato, ricordando di aver già contratto il virus una volta, insieme alla sua compagna Simona Ventura. Qualche settimana fa, Terzi ha raccontato di come ha scoperto la sua malattia, spiegando con rammarico che si tratta di un male “da cui non si può guarire“. In questi giorni, il giornalista è tornato a parlare delle sue condizioni di salute al magazine DiPiù, al quale aveva già confessato: “Ho una malattia che mi uccide i polmoni.

Giovanni Terzi, il compagno di Simona Ventura è affetto da dermatomiosite amiopatica

Giovanni Terzi ha rivelato di essere affetto da dermatomiosite amiopatica, una forma particolare di miosite, che può comportare sintomi come piccole lesioni cutanee e perlungueali, artralgie. Poiché l’eventuale peggioramento delle sue condizioni di salute potrebbe causargli addirittura la morte, il giornalista deve monitorare costantemente la sua situazione. La malattia mi limita molto– ha dichiarato- la mia capacità di respirare è quasi dimezzata rispetto a prima”.

“Ho sempre troppo poco ossigeno nel sangue e questo mi espone costantemente al rischio di ischemie e di altre gravi conseguenze su cuore e cervello” ha aggiunto il compagno di Simona Ventura. “Basta pochissimo perché la mia saturazione scenda sotto il valore limite di 90, che è un valore da ricovero urgenteha aggiunto tristemente.

Come da lui stesso dichiarato, Giovanni soffre della stessa malattia della madre. La donna sarebbe addirittura morta a causa di questa patologia polmonare.

Giovanni Terzi, la terapia per contrastare la malattia polmonare: il dramma del compagni di Simona Ventura

Il compagno di Simona Ventura sta seguendo una terapia specifica per la sua patologia presso il Policlinico San Matteo di Pavia.

In particolare, Terzi si sta sottoponendo a una terapia a base di cortisoni e anticorpi monoclonali. Purtroppo però per lui non c’è speranza di sconfiggere la dermatomiosite amiopatica. “È una malattia da cui non si può guarire: posso sperare soltanto di impedirle di peggiorareha ammesso consapevole a DiPiù.

“È una malattia che mi può costare la vita da un momento all’altro– ha dichiarato- la soluzione definitiva sarebbe il trapianto di entrambi i polmoni.

Se prendessi di nuovo il Covid non ce la farei“.

Potrebbe interessarti