Cronaca Nera

Emanuele Impellizzeri si è ucciso in carcere. Oggi era previsto l’interrogatorio sulla morte di Chiara Ugolini

Emanuele Impellizzeri era l'unico indagato per la morte di Chiara Ugolini, uccisa in casa sua lo scorso 4 settembre. L'uomo reo confesso, non aveva mai svelato il perché del suo gesto
chiara ugolini, i risultati dell'autopsia

È di questi minuti la notizia che Emanuele Impellizzeri, in carcere con l’accusa di omicidio per la morte di Chiara Ugolini, si è ucciso. Impellizzeri aveva confessato di aver ucciso la 27enne, senza però rivelare il movente.

Chiara Ugolini è stata uccisa lo scorso 4 settembre, a ritrovarla il fidanzato rientrato nel loro appartamento d Calmasino di Bardolino, Verona. Immediate le ricerche della polizia sulle tracce del presunto colpevole, fermato mentre era in fuga sulla A1. Emanuele Impellizzeri, vicino di casa di Chiara Ugolini, aveva confessato di averla uccisa.

Emanuele Impellizzeri si è impiccato in carcere

Emanuele Impellizzeri si è impiccato in carcere, a riferirlo è il segretario nazionale della Uilpa Gennarino De Fazio.

Impellizzeri era rinchiuso nel carcere di Verona, il 38enne si è tolto la vita presumibilmente alle prime ore di oggi, lunedì 27 settembre. La scoperta dei corpo risale intorno alle 5.30; come riferito da De Fazio, Emanuele Impellizzeri, che dopo il fermo si era avvalso della facoltà di non rispondere, avrebbe dovuto essere interrogato nuovamente proprio oggi.

Emanuele Impellizzeri era stato inizialmente rinchiuso nel carcere forentino di Sollicciano, dopodiché il trasferimento a quello di Montorio, nel veronese.

L’arresto di Emanuele Impellizzeri

Emanuele Impellizzeri era stato arrestato lo scorso 6 settembre dopo quasi due giorni di caccia all’uomo da parte della polizia. Gl inquirenti lo hanno rintracciato lungo l’autostrada del Sole all’altezza di Firenze; era fuggito da Calamasino la sera stessa della morte di Chiara Ugolini a bordo della sua moto.

La morte di Chiara Ugolini resterà un mistero

Chiara Ugolini è stata uccisa in casa sua il 4 settembre scorso. Rientrata in casa per cambiarsi dopo il lavoro, intorno alle 14, non è mai tornata nel negozio dove faceva la commessa.

Non vedendola arrivare i familiari hanno chiesto al fidanzato di raggiungerla a casa, e lì è avvenuto il drammatico ritrovamento: Chiara era morta, era distesa a terra con un chiazza di sangue dietro la testa. Immediata la caccia al presunto omicida che ha portato all’arresto di Emanuele Impellizzeri. Il 38enne aveva confessato la sua colpevolezza ma non ha mai voluto rivelare il movente.

Impellizzeri si trovava ai domiciliari, sotto affidamento in prova per una vecchia condanna.

Potrebbe interessarti