TV e Spettacolo

Brandon Lee morto sul set per un colpo di pistola mentre stava girando Il Corvo. La pistola era carica

Brandon Lee aveva 28 anni quando è tragicamente morto sul set de Il Corvo. Della sua morte si è tornato a parlare a seguito del tragico incidente che ha coinvolto Alec Baldwin
La morte di Brandon Lee ne Il Corvo

Quella di Brandon Lee sul set de Il Corvo è stata una tra le morti sul set più famose della storia del cinema. Anche lui ha perso la vira per un colpo di scena sparato durante le riprese del film uscito poi nel 1994.

In queste ore la memoria dell’incidente mortale che ha coinvolto Brandon Lee è tornato agli albori della cronaca a seguito di quanto accaduto durante le riprese di un altro film, si tratta di Rust, che ha come protagnista Alec Baldwin. L’attore avrebbe accidentalmente ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins sparando con una pistola caricata a salve e ferito il regista Joel Souza.

Non solo Brandon Lee, nella storia di Hollywood sono tante altre le morti accidentali sul set.

La morte di Brandon Lee

Brandon Lee è morto a soli 28 anni il 31 marzo 1993. L’attore era sul set de Il Corvo e stava girando una scena in cui Eric, il suo personaggio, tornato a casa ricorda la sua morte per mano di Funboy, interpretato da Michael Massee; proprio girando quella scena è partito il colpo fatale che lo ha ucciso.

A causare la morte di Brandon Lee era stato un frammento di un proiettile finto rimasto nella pistola a salve usata in una scena precedente.

Il frammento aveva colpito Brandon Lee al petto causandogli una grave emoraggia che non gli ha lasciato scampo.

Nessuno aveva capito che Brandon Lee fosse morto

Sul momento non era stato chiaro ai membri della crew presenti sul set che quel colpo era stato fatale per Brandon Lee. Come raccontato ai tempi dal regista Alex Proyas, si era avvicinato a Lee per complimentarsi della scena rendendosi conto solo allora che l’attore era morto. Il sangue che inizialmente era solo una macchia, al regista era sembrato trucco di scena, ma in brevissimo tempo si era sparso ovunque.

Brandon Lee è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale più vicino, putroppo per lui i medici non hanno potuto fare nulla. Sul set era presente anche Elizah Hutton, fidanzata di Brandon Lee.

L’interruzione della ripresa de Il Corvo

A seguito della morte di Brandon Lee, le riprese del film sono state interrotte per due mesi circa. Alcuni, come l’attrice Sofia Shinas si sono rifiutate di tornare sul set. Le riprese sono poi ricominciate anche per volonta di Elizah Hutton. Il film è stato poi distribuito dalla Miramax, dopo che molte case di produzione avevano rifiutato di distribuitlo; una volta uscito, il film ha incassato 170milioni di dollari ed è stato dedicato a Brandon Lee ed Eliza Hutton.

Potrebbe interessarti