Cronaca dal Mondo

La principessa Charlène di Monaco torna a casa: Alberto e i gemelli ad accoglierla. Il messaggio ai medici

La principessa Charlène è stata lontano da Monaco per circa 8 mesi a causa di un brutta infezione che l'ha costretta a sottoporsi a ben 4 operazioni chirurgiche molto delicate
charlene e alberto di monaco

Charlène Lynette Wittstock Grimaldi, principessa consorte e moglie del principe Alberto di Monaco, è tornata a casa. Ad accoglierla la famiglia al completo dal marito ai figli gemelli Jacques e Gabriella. La principessa è apparsa serena e felice ora che ha finalmente potuto riabbracciare la famiglia.

Negli ultimi giorni si era tornato a parlare di lei e delle sue condizioni di salute, secondo una rivista tedesca la principessa Charlène sarebbe incinta del terzo figlio di Alberto, voci non confermate da palazzo.

Charlène di Monaco riabbraccia il marito e i figli

Il Principato di Monaco può tirare finalmente un sospiro di sollievo, l’amatissima principessa Charlène ha finalmente riabbracciato la famiglia e, dopo un periodo lungo, doloroso e difficile ora può dire di stare meglio.

La principessa è stata fotografata all’arrivo a Palais Princier, il suo sorriso smagliante più che percepibile nonostante la mascherina nera mentre riabbracciava il marito, i figli e il cane. Dopo averla accolta nel cortile, la famiglia riunita è entrata a palazzo.

Le immagini del ritorno di Charlène di Monaco

Negli scatti condivisi sui social dal fotogravo Eric Mathon, si vede la principessa Charlène scendere dal mezzo privato che l’ha riportata a palazzo, abito color cammello con sopra un cappotto nero e una borsa a tracolla.

Con lei il piccolo Jacques, in un altro scatto l’intera famigli al completo, con i bimbi felicissimi tra le braccia di mamma e papà e infine, l’intera comitiva che si avvia verso l’interno.

Il ringraziamento ai dottori che l’hanno curata in Sud Africa

Prima di lasciare il Sud Africa, Charlène di Monaco ha voluto ringraziare ancora una volta i medici che l’hanno curata in questi mesi: “Grazie ai dottori che hanno fatto un incredibile lavoro per curarmi.

(…) È stato un periodo davvero duro ma al tempo stesso è stato bello tornare nella mia terra. Adesso sono così felice di rivedere i miei figli, casa. Che Dio vi benedica tuti, che Dio benedica il Sud Africa“.

Potrebbe interessarti