Economia

Scadenze fiscali dal 10 novembre 2021, da rottamazione ter al saldo e stralcio: quando pagare le tasse

A novembre sono fissati diversi appuntamenti con il fisco, molti dei quali sono frutto delle proroghe disposte con le misure anti-Covid. Ecco le date da ricordare
scadenze fisco novembre 2021

Novembre è un mese ricco di scadenze fiscali per diverse categorie di soggetti. Si spazia dai Modelli 730 integrativi fino all’IRAP e alla rottamazione ter. Ecco quali saranno i prossimi appuntamenti con il Fisco, alcuni dei quali riguardano le disposizioni anti-Covid stabilite nei mesi scorsi.

Fisco, le scadenze della prima metà di novembre: modelli 730 integrativi e imposte periodiche

Entro il 10 novembre, i CAF dovranno procedere a inviare all’Agenzia delle Entrate i modelli 730 integrativi presentati entro il 25 ottobre dai contribuenti.

I CAF dovranno anche consegnare ai contribuenti i modelli 730-3 e 730-4 integrativi entro la medesima data.

Il 15 novembre sarà l’ultimo giorno utile per il versamento dell’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni dei terreni e delle partecipazioni posseduti al 1° gennaio 2021. Si potrà procedere al pagamento in un’unica soluzione oppure rateizzarlo. Entro il 15 novembre dovrà anche essere versata la seconda rata dell’imposta per le rivalutazioni dei suddetti beni posseduti al 1° luglio 2020.

Il 16 novembre sarà il termine ultimo per:

  • Versare le ritenute e le imposte periodiche;
  • Versare l’IVA periodica, relativa sia al mese di ottobre sia al terzo trimestre.

Fisco, le scadenze di fine novembre: LiPe, rottamazione ter, saldo e stralcio

Entro il 25 novembre i soggetti mensili dovranno procedere all’invio dei modelli Intrastat. A fine mese, dunque il 30 novembre, si concentreranno infine le seguenti scadenze:

  • Presentazione del Modello Redditi Persone Fisiche 2021. Questa scadenza è riservata a coloro che procederanno alla presentazione per via telematica, che si tratti del contribuente stesso o di un intermediario abilitato;
  • Regolarizzazione del versamento relativo al saldo IRAP 2019 e del primo acconto IRAP 2020;
  • Versamento della seconda o unica rata dell’acconto 2021 delle imposte sui redditi e IRAP;
  • Presentazione del Modello Redditi correttivo;
  • Invio della comunicazione delle liquidazioni IVA periodiche (LiPe) del terzo trimestre;
  • Versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche relative al terzo  trimestre 2021. In questa occasione sarà possibile procedere anche al versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche dei primi 2 trimestri, se il loro importo complessivo non aveva superato i 250€;
  • Versamento delle rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio. Le rate interessate da questa scadenza sono relative al 2020 e al 2021, le cui scadenze erano fissate al 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021 e prorogate dal Decreto Fiscale.

Potrebbe interessarti