Politica

Elezioni presidente della Repubblica 24 gennaio 2022: oggi cominciano le votazioni

È il momento delle elezioni del presidente della Repubblica. Le notizie di oggi, 24 gennaio 2022, prima giornata di votazione che è già uno stallo.
Elezioni presidente della Repubblica 24 gennaio 2022

Questo è il grande giorno: cominciano oggi le elezioni del presidente della Repubblica. Il primo voto prenderà il via alle ore 15 dopo un lungo periodo di trattative che non sono ancora concluse. I leader dei partiti si incontreranno per definire la strategia mentre sempre che per la giornata di oggi sia previste moltissime schede bianche. Saranno 52 uomini e 6 donne i delegati regionali che voteranno il prossimo presidente della Repubblica insieme al Parlamento in seduta comune.


Elezioni Presidente della Repubblica: l’esito della prima giornata. Aggiornamento delle ore 21.50

La prima giornata di votazioni per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica si è conclusa con una fumata nera, rispettando appieno i pronostici delle schede bianche.

I partiti in questo hanno mantenuto “la parola” e sembra che si siano riavvicinati aprendo il dialogo. In totale, la prima giornata di votazioni ha raccolto 672 schede, tra queste 480 sono schede bianche che non hanno permesso il raggiungimento del Quorum, e 32 schede nulle.

Corsa al Colle, prima giornata di voto: Quorum non raggiunto. Il riassunto della prima giornata di votazioni

Elezioni Presidente della Repubblica: le previsioni per la prima votazione del 24 gennaio 2022 – ore 8.47

matteo salvini e enrico letta

Niente è certo ma per la giornata di oggi il centrodestra sarebbe aver deciso di votare scheda bianca.

Nella giornata di ieri Matteo Salvini ha chiarito di non aver ancora deciso ma sembra che l’accordo, almeno entro le 15 di oggi sia ancora lontano.

Il segretario Letta ha detto ieri da Fabio Fazio che una possibilità è quella di Mario Draghi al Quirinale e ha spiegato che nella giornata di oggi vedrà oggi Matteo Salvini per tentare di capire se il no del leader della Lega a Draghi al Colle “siano ultimative oppure no“.

Giuseppe Conte, invece, nella riunione con i grandi elettori M5S ha fatto il nome di Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio: “È una proposta che ho fatto ai leader di Pd e Leu.

Non ha colori politici. Non può essere una candidatura di bandiera, è una personalità che ha onorato l’Italia.

È una figura che possiamo offrire al dialogo con le altre forze politiche“, ha detto l’ex premier. Tutte le posizioni dei leader prima del voto del Presidente della Repubblica.


Elezioni Presidente della Repubblica: i requisiti minimi per salire al colle del Quirinale – ore 8.27

presidente della Repubblica

Ci sono ovviamente dei requisiti minimi per l’elezione del Presidente della Repubblica. L’articolo 84 della Costituzione recita: “Può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquanta anni d’età e goda dei diritti civili e politici”.

Non devono, poi, essere stati emessi, almeno nei 5 anni precedenti, procedimenti di interdizione, inabilitazione o fallimento, né devono essere in corso procedure aventi lo stesso oggetto. Tutti i requisiti minimi per diventare Presidente della Repubblica.

Potrebbe interessarti