Politica

Mattarella Bis, Draghi, Belloni e tutti i nomi in gara per il Colle: il punto sul Presidente della Repubblica

Dal bis di Sergio Mattarella alla doppietta Draghi-Belloni, passando per la proposta di nuovi nomi per la guida della Repubblica: le ipotesi alla fine della quarta giornata.
Mattarella Bis, Draghi, Belloni e tutti i nomi in gara per il Colle: il punto sul Presidente della Repubblica

La quarta giornata di votazioni per l’individuazione del successore di Sergio Mattarella alla guida della Repubblica è terminata e anche oggi una metaforica “fumata nera” segnala la mancata scelta. Una consistente parte degli elettori si è astenuta dal voto, mentre dallo spoglio delle schede sono emersi i nomi dei nuovi possibili candidati al Colle. L’ipotesi di un “bis” di Mattarella sembra prendere sempre più piede, ma i numeri dello spoglio sono a favore anche di altre figure papabili.

Sergio Mattarella di nuovo Presidente della Repubblica: 166 voti in suo favore

Con 166 voti, Sergio Mattarella risulta essere il preferito dagli elettori chiamati a esprimere la loro preferenza per scegliere il prossimo Presidente della Repubblica.

Come è ormai noto, in vista della conclusione del suo mandato si era già attivato per organizzare il trasloco dal Quirinale. A renderlo noto era stato il portavoce Giovanni Grasso, che aveva condiviso uno scatto della preparazione degli scatoloni.

L’immagine era apparsa ai più come una conferma dell’intenzione di Mattarella di non accettare in alcun modo la richiesta di assumersi la responsabilità di un secondo mandato. Il così detto “Mattarella bis” sembrerebbe invece piacere agli elettori, che in queste ore hanno scelto di scrivere proprio il suo nome sulle loro schede.

Mario Draghi Presidente della Repubblica: l’ipotesi torna a far parlare

Nella giornata di ieri il nome di Mario Draghi non sembrava più essere una possibilità, ma oggi l’ipotesi è tornata a far parlare. Una fonte del Parlamento vicina a Fanpage.it avrebbe reso noto che vi è ancora chi pensa al premier come Presidente della Repubblica. A mostrarsi più restii sarebbe invece gli esponenti della Lega. Salvini vorrebbe vedere salire al Colle un presidente dell’area centrodestra, ma vorrebbe anche mantenere la sua posizione attuale.

“Draghi è sempre in campo” avrebbe fatto sapere un’altra fonte alla testata. Il M5S avrebbe invece proposto un tandem Draghi-Elisabetta Belloni. La doppietta però non sembrerebbe aver ottenuto risposte entusiaste da parte dei vari gruppi.

Elisabetta Belloni al Quirinale, ma qualcuno non approva

A schierarsi a sfavore dell’approdo di Elisabetta Belloni al Colle è in particolar modo Di Maio, che ha bocciato con fermezza l’ipotesi. Benché abbia dimostrato di sostenerla, il ministro degli Esteri ha dichiarato: “Ci ho lavorato assieme alla Farnesina. È un profilo alto ma non bruciamo nomi e soprattutto non spacchiamo la maggioranza di governo”.

Sabino Cassese: la novità della rosa dei candidati della quarta giornata di votazioni

Giudice emerito della Corte Costituzionale, Sabino Cassese è apparso oggi nella rosa dei possibili candidati al ruolo di Presidente della Repubblica.

In queste ore Il Foglio ha fatto sapere che lui e Salvini si sarebbero incontrati, ma il leader della Lega ha smentito questo fatto. Con i suoi 86 anni, Cassese vanta anni di esperienza nel mondo giuridico ed è stato anche Ministro per la funzione pubblica. Raggiunto dall’Adnkronos che gli ha domandato se avrebbe svolto con piacere i compiti riservati alla carica del Presidente della Repubblica, Cassese ha preferito tergiversare, dicendosi da un lato contento di una possibile nomina e preferendo dall’altro rimandare il discorso a un momento successivo.

Giampiero Massolo a colloquio con Matteo Salvini: l’ipotesi sul possibile candidato alla presidenza della Repubblica

Pochi istanti fa, Enrico Mentana avrebbe riferito che Matteo Salvini avrebbe avuto un colloquio con Giampiero Massolo, presidente di Fincantieri, ex ambasciatore ed ex dirigente dei servizi segreti. Nonostante alcune ipotesi lo considerino come un possibile candidato, lo staff della Lega avrebbe prontamente smentito “indiscrezioni” definite “prive di fondamento“, facendo sapere: “Nelle ultime ore il segretario Matteo Salvini ha incontrato avvocati e docenti universitari”.

Potrebbe interessarti