Politica

Elezioni del presidente della Repubblica ultime notizie: veto di Matteo Renzi su Elisabetta Belloni

Elezioni del presidente della Repubblica, ultime notizie del 28 gennaio 2022: oggi doppia votazione mentre le strategie si fanno più serrate
elezioni presidente della repubblica

La sesta votazione per l’elezione del presidente della Repubblica è finita con un nulla di fatto. Da oggi le cose sono cambiate e ci sarà una doppia seduta: la prima oggi alle 11 e un’altra, la sesta, che si è svolta alle 17. Fallito il piano del Centrodestra sul nome della Casellati, tornato in auge nonostante i no di Letta. In serata incontro tra i leader di partito: emerge la volontà di un nome femminile ma Matteo Renzi mette il veto su Elisabetta Belloni.


Elezioni del presidente della Repubblica: no di Renzi a Elisabetta Belloni – Ore 22.15

Non è stato ancora avanzato ufficialmente, ma il nome di Elisabetta Belloni è già inviso a Matteo Renzi e Forza Italia.

Il Leader di Italia Viva l’ha definita una scelta “inaccettabile, perchè “Non può fare la Presidente colei che il giorno della votazione è a capo del servizio segreti“. Ha annunciato così che non voterà l’amica, preannunciando inoltre che secondo lui si arriverà inevitabilmente a convergere su Sergio Mattarella.

Matteo Renzi furioso per Elisabetta Belloni possibile Presidente della Repubblica: "Parlamento non è X-Factor"

Elezioni del presidente della Repubblica: a vuoto la sesta votazione. Salvini e Conte puntano su una donna – Ore 21.00

Si è conclusa con un nulla di fatto prevedibile la sesta chiamata per l’elezione del Presidente della Repubblica: la sorpresa è il grande numero di voti raggiunto da Sergio Mattarella, oltre 330, frutto di un’indicazione disattesa da parte del centrosinistra chiamato alla scheda bianca.

Astenuto tutto il centrodestra. Dalle trattative tra Conte, Salvini e Letta è emersa la volontà di lavorare al nome di un Presidente donna: il nome caldo è Elisabetta Belloni, ma FI e IV non la voterebbero.

Per Salvini, domani si potrebbe chiudere. Dai risultati della sesta votazione emerge però un segnale chiaro di buona parte dei Grandi Elettori: Sergio Mattarella è ancora un nome da non escludere, specie se non si trovasse la quadra tra le varie forze politiche.

Elezione Quirinale, sesta votazione: Mattarella il più votato. Salvini e Conte al lavoro su Presidente donna

Elezioni del presidente della Repubblica: in corso la sesta votazione, incontro Conte-Salvini-Letta – Ore 18.30

Dopo il fallimento della proposta della Casellati, è in corso la sesta votazione per il Presidente della Repubblica. Il centrosinistra dovrebbe optare per la scheda bianca, mentre il centrodestra sarebbe orientato a fare un passo indietro ed astenersi per rimettere insieme le idee. In corso c’è un incontro tra Giuseppe Conte, Matteo Salvini e Enrico Letta: il primo di questo tipo, auspicato per riuscire a trovare la quadra ed uscire da una situazione di stallo.

Inoltre, negli ultimi minuti è stata riportata la notizia di un colloquio tra Salvini e Draghi.


Elezioni del presidente della Repubblica: alla quinta votazione c’è di nuovo fumata nera- ore 16

Ennesima fumata nera durante le votazioni per eleggere il Presidente della Repubblica. Crolla il nome di Casellati, che ha raccolto 382 preferenze, raggiungendo un numero che va bel al di sotto dei 453 previsti dai grandi elettori di centro-destra. Un flop che scuote l’intera coalizione e che ha aperto la caccia ai franchi tiratori.

Sono 71 i voti mancanti dal fronte del centro-destra.

Intanto la mossa Casellati ha dato il là ad un’aspra polemica soprattutto dal fronte del centro-sinistra, tra le polemiche anche il fatto che la Presidente del Senato abbia presenziato allo spoglio dei voti rimanendo seduta al suo posto accanto al Presidente della Camera Fico.


Elezioni del presidente della Repubblica: cominciata la quinta votazione – ore 11

meloni

Il centrodestra unito su Elisabetta Casellati: è la prima certezza di oggi, oltre alla doppia votazione. L’unità del centrodestra dovrebbe proseguire anche nella votazione prevista per il pomeriggio.

Il commento di Giorgia Meloni non è tardato ad arrivare: “Il centrodestra dia un prova di compattezza.

L’avessimo fatto prima la situazione sarebbe già sbloccata ma sono contenta si sia arrivati a questa decisione“. La leader di Fdi sottolinea che quella di Elisabetta Casellati è un’apertura “su una candidatura meno politicizzata e più istituzionale. I veti sarebbero incomprensibili“.

Il centrodestra ha trovato l’accordo per il voto di questa mattina, su Elisabetta Casellati che da Presidente del Senato, Seconda Carica dello Stato, diventerebbe Prima Carica dello Stato. Io conosco Elisabetta Casellati da oltre 30 anni e posso garantire sulla sua assoluta adeguatezza a questo eventuale nuovo ruolo super partes. Per tale motivo mi rivolgo ai Parlamentari di tutti gli schieramenti, per chiedere loro di sostenere la Casellati“, scrive Berlusconi su Facebook.

Sembra intanto che il Pd abbia deciso di non partecipare alla prima chiama, così come Italia Viva.


Quirinale, quinta votazione: centrodestra unito su Casellati – ore 8.39 

Elisabetta Casellati non è tra i candidati del centro-destra al Quirinale. Il no alla Presidente del Senato
Elisabetta Alberti Casellati

Ieri fumata nera al quarto scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica, oggi quinta votazione prevista a partire dalle ore 11 di oggi. Il centrodestra ripunta sul nome di Elisabetta Casellati, mentre il centrosinistra si prepara a “reagire”: atteso un vertice Letta-Conte-Speranza per valutare le prossime contromosse all’eventuale ritorno in pista della presidente del Senato.

Cosa si prevede per la giornata di oggi.

Potrebbe interessarti