Good News

Fotografato mentre legge un libro in mezzo alla spazzatura, per il piccolo profugo siriano c’è una bella notizia

Tutti i dettagli della storia della foto del bambino che legge in un cassonetto. Alcune organizzazioni si sono offerte di aiutarlo.
Fotografato mentre legge un libro in mezzo alla spazzatura, per il piccolo profugo siriano c'è una bella notizia

Un bambino intento a leggere un libro su un cassonetto. Il protagonista di questa storia ha soli 10 anni ma dà un grande insegnamento a tutto il mondo. Inconsapevolmente insegna la compagnia e la forza che i libri possono dare in qualsiasi circostanza, anche quella più dura.

L’immagine che lo ritrae ha fatto il giro del web raggiungendo anche organizzazioni che si sono proposte di pagare gli studi al bambino in modo da aiutarlo ad accrescere la sua passione per la lettura e la conoscenza. Scopriamo di più sulla sua storia.

La foto del bambino che legge un libro su un cassonetto

Hussein (è questo il nome del bambino) è un piccolo profugo siriano che per scappare a una delle peggiori crisi umanitarie del mondo è stato costretto ad abbandonare la scuola per rovistare tutto il giorno tra i rifiuti alla ricerca di cibo, plastica, rottami e altri oggetti utili alla sua sopravvivenza e a quella della sua famiglia.

Un giorno però ha trovato un tesoro composto di carta e parole ed è riuscito anche solo per un momento a fuggire ed evadere dalle sue precarie condizioni di vita dimenticandosi di tutto.

Il momento catturato nella fotografia

Nella foto in cui è ritratto, lo si vede con il capo chino, seduto sul bordo di un cassonetto, concentrato a leggere quello che per lui è un vero e proprio tesoro da custodire.

La sua attenzione è focalizzata solo sul libro trovato in mezzo all’immondizia che gli concede un momento di evasione dalla guerra e dalla povertà.

La potente immagine è stata catturata dall’architetto Rodrigues Mghames che, colpito dalla scena, l’ha postata sul suo profilo Instagram e in poco tempo è diventata subito virale.

La storia di Hussein commuove il mondo

Lo scatto postato su Instagram ha fatto il giro del web ed è arrivato anche a chi può materialmente aiutare Hussein e la sua famiglia.

Xposure, il Festival internazionale di fotografia degli Emirati Arabi Uniti, ha infatti annunciato che pagherà gli studi del piccolo lettore protagonista di questa storia.

“Sostenendo Hussein, Xposure vuole che la sua foto dimostri che la fotografia può diventare uno strumento per cambiare la realtà e un mezzo per trovare soluzioni ai problemi evidenziati dai fotografi”.

Queste, le parole del direttore generale dello Sharjah Government Media Bureau, Tariq Saeed Allay, riportate da RaiNews.

Anche l’organizzazione umanitaria The Big Heart Foundation (Tbhf) ha proposto il suo aiuto ad Hussein.

Si tratta di una fondazione filantropica che, dal maggio 2015, protegge i bambini e le loro famiglie in situazioni vulnerabili, fornendo servizi sanitari, educativi e di emergenza.

Come riporta ancora la stessa fonte, Mariam Al Hammadi, direttrice dell’organizzazione, ha annunciato: “Crediamo che la conoscenza e l’istruzione siano fondamentali per cambiare la vita delle persone. Aiuteremo a soddisfare la passione di Hussein per la lettura“.

Potrebbe interessarti