Gossip

Ivana Spagna, chi è l’ interprete di Gente come noi: età, carriera e il dolore che l’ha quasi portata al suicidio

Ivana Spagna è senza dubbio una delle voci più iconiche del panorama italiano, soprattutto grazie ai brani Gente come noi e la colonna sonora de Il re leone. La sua vita privata però non sempre è stata semplice ed è stata segnata da diversi eventi traumatici.
Chi è Ivana Spagna interprete di Gente come noi: età, carriera e il dolore che l'ha quasi portata al suicidio

Vera e propria icona dalla seconda metà degli anni ’80 in poi, Ivana Spagna è oggi celebre in tutto il mondo grazie al sound pop ma mai scontato e a una lunga lista si successi, tra cui la famosissima Gente come noi. Nel passato dell’artista però non tutto è filato sempre tutto liscio e nei momenti più bui della propria vita ha anche pensato al suicidio, come ha rivelato la stessa cantante.

Ivana Spagna: età e vita privata dell’artista di Valeggio sul Mincio

La celebre e amata Ivana Spagna nasce nel a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, nel 1954; deve tuttavia compiere ancora 68 anni, dal momento che è nata il 16 dicembre.

Nel 1992 l’artista ha sposato il modello francese Patrick Debort, dopo una relazione durata ben otto anni; dopo le nozze, che si sono tenute a Las Vegas, però la coppia non ha retto e si sono separati dopo solo una settimana (come rivelato da rockol.it).

La vita privata dell’artista, al contrario della carriera, non è sempre filata liscia ed è stata segnata da moltissimi eventi dolorosi e traumatici. Come rivelato dalla stessa cantante, Ivana Spagna in passato ha perso un bambino: “All’inizio degli anni Novanta, sono rimasta incinta e ho avuto un aborto spontaneo verso i tre mesi e mezzo durante un tour“, anche se ha ammesso di non essere stata contenta della possibilità, per il semplice fatto che con il compagno di allora erano già in crisi da tempo.

Più di recente ha anche affrontato il delicato tema del suicidio, rivelando di aver pianificato tutto nei minimi particolari: “Ero a pezzi in tutti i sensi e avevo deciso proprio di chiudere. Si è calmi quando si decide quello, non sono momenti di follia, sono ragionati proprio è quella la cosa strana – ha raccontato a Vieni da me – Purtroppo, è vero, avevo organizzato tutto quanto, addirittura pulito la casa, pensa la lucidità qual era“.

In quel momento infatti la Spagna stava affrontando un momento davvero difficile a causa della perdita della mamma; in quei mesi aveva dovuto stringere i denti e proseguire il tour che aveva iniziato, ma una volta tornata a casa aveva iniziato a chiudersi in se stessa.

Come ha poi raccontato nel corso della stessa intervista, a salvarla è stata la sua gatta: “A un certo punto, mancava proprio niente, mi arriva la gattina davanti, io ero in bagno e questa bimba qua mi ha miagolato [la gatta di chiamava proprio Bimba n.d.r.] mi è venuta davanti a miagolarmi e miagolava, e io allora ho capito: ‘E tu a chi resti?’.

Allora ho capito che stavo facendo l’unica cosa che non dovevo fare, innanzitutto lei non aveva più nessuno e poi punivo chi mi voleva bene“.

Ivana Spagna, gli esordi e la fortunata carriera della cantante italiana

I primi contatti tra Ivana Spagna e il mondo della musica avviene nel 1969, quando la donna partecipa al concorso Girogarda con la canzone Quando tu sorridi. Negli stessi anni studia pianoforte e nel 1971 ottiene il primo contratto con la Dischi Ricordi per la quale incide un 45 giri. Subito dopo torna con un nuovo disco con la canzone Ari Ari (scritta per lei da Bruno Lauzi) ma la casa discografica non le rinnova il contratto.

Successivamente si esibisce con il suo gruppo (formato dal fratello Giorgio Theo e il compagno Alfredo Larry Pignagnoli), ma anche come solista con diversi pseudonimi (tra cui “Mirage”, e “Carol Kane”). Il successo internazionale arriva poi negli anni ’80, quando come “Spagna” inizia ad autoprodursi alcuni brani come Easy Lady e Jealousy. Il 1987 rappresenta l’anno della vera e propria svolta, quando con la canzone Call me raggiunge i vertici delle classifiche italiane.

Nel 1989 partecipa poi al Festival di Sanremo come ospite internazionale, mentre nel 1995 partecipa come big con il brano Gente come noi.

Negli stessi anni viene anche scelta come voce italiana per la colonna sonora de Il re leone ( interpretando Circle of Life di Elton John).

Ad oggi Ivana Spagna ha all’attivo ben 13 album realizzati in studio, svariate collaborazioni con i più importanti artisti del panorama italiano (come Sergio Endrigo e Claudio Baglioni). Ha inoltre partecipato al Festival di Sanremo in sette occasioni – di cui cinque come concorrente, una come ospite internazionale e, l’ultima volta nel 2008, nella serata duetti con la collega Loredana Bertè.

Potrebbe interessarti