Gossip

Alberto Matano parla del compagno e pensa al matrimonio ma sui figli dice: “Si è fatta una certa”

Alberto Matano si lascia andare a varie rivelazioni sulla sua vita privata. Parla del compagno, del matrimonio e dei figli, ma anche del suo passato adolescenziale e delle etichette.
Alberto Matano parla del compagno e pensa al matrimonio ma sui figli dice: "Si è fatta una certa"

Alberto Matano, conduttore de La Vita In Diretta, si è lasciato andare ad alcune rivelazioni sulla sua vita privata. Dopo il suo coming out, ora Matano ha raccontato di avere un compagno parlando delle gioie del suo rapporto ed ha spiegato di pensare anche al matrimonio. Al contempo il conduttore si è esposto sul tema della paternità, dicendo come la pensa.

Alberto Matano: il compagno, i figli e il matrimonio

In una lunga intervista al Corriere della Sera, il conduttore e giornalista Alberto Matano si è lasciato andare ad alcune rivelazioni sulla sua vita privata.

Il conduttore de La Vita In Diretta è sempre stato molto discreto cercando di stare lontano dal gossip che a detta sua lo infastidisce molto.

Ho sempre pensato che la mia vita privata non dovesse essere oggetto di attenzioni morbose e l’ho protetta con determinazione. Ma davanti alla difesa di diritti fondamentali non posso tirarmi indietro, il richiamo è troppo forte” ha dichiarato nell’intervista portando nuovamente all’attenzione il DDL Zan.

Alberto Matano ha annunciato di avere un compagno (senza rivelare però chi sia) con sui pensa perfino al matrimonio. Ha rivelato infatti: “Se con il mio compagno decideremo di sposarci, allora lo annunceremo e condivideremo la nostra gioia con tutti.

Magari senza far passare troppo tempo”.

Per quanto riguarda i figli, invece, il conduttore pensa che forse sia troppo tardi, afferma infatti che “si è fatta ‘una certa’ per i figli…”. Come si suole dire, però, la vita può sempre sorprendere.

Alberto Matano: in passato vittima di omofobia

Dopo l’affossamento del DDL Zan da parte del governo italiano, a La Vita In Diretta Alberto Matano aveva rilasciato alcune importanti testimonianze della sua esperienza da vittima di omofobia da adolescente: “Storie come queste mi fanno particolarmente male, perché è successo anche a me, quando ero adolescente.

L’ho provato sulla mia pelle e so cosa significa e allora mi auguro che con il contributo di tutti, su un tema così importante ci possa essere un supplemento di riflessione”.

Ora nell’intervista al Corriere della Sera aggiunge ancora: “Non sempre certe ferite hanno a che vedere con la sfera sessuale. Io ero un ragazzino molto minuto, questo mi esponeva e da piccolo certi attacchi diventano un magma indistinto”.

Alberto Matano contro le etichette: “Non ci sono categorie dove esiste amore”

Durante l’intervista Alberto Matano si dice contro le etichette che categorizzano le persone e aggiunge: “Ritengo sia giusto e sano proteggere i propri sentimenti.

E poi le etichette mi sono sempre andate strette. Nel corso della mia vita non ho avuto confini nella mia affettività. E l’ultimo Sanremo ci ha dato una lezione: non ci sono categorie dove esiste amore”. Parlando proprio delle categorie il conduttore e giornalista aggiunge ancora che “le categorie sono molto pericolose e certi pregiudizi ci sono sempre, come un rumore di fondo”.  Infine, l’intervista si chiude con un pensiero di Alberto Matano sull’utilizzo del termine “fluido” (gender fluid ad esempio).

Al riguardo lui afferma: “Lo trovo realista e contemporaneo. I giovani lo hanno fatto proprio”.

Potrebbe interessarti