Vai al contenuto

Le città sono sempre più calde: temperature aumentate di 1,2 gradi rispetto all’anno 2000

Pubblicato: 01/04/2022 17:51

I numerosi cambiamenti climatici sono uno degli argomenti principali di questi ultimi anni e il loro aggravarsi preoccupa studiosi e cittadini del mondo. L’ultimo comunicato Istat afferma che le temperature delle città sono aumentate, rispetto ai passati anni 2000, di 1,2 gradi. Ecco le cause e le novità rispetto a questo particolare cambiamento climatico, da considerare per tentare di migliorare la critica situazione.

1,2 gradi rispetto al 2000: aumentano le temperature nelle città italiane

L’Istat ha diffuso la notizia di un aumento importante delle temperature nelle città e nella capitale, salite di 1,2 gradi in più rispetto al 2000. Perugia (+2,1), Roma (+2), Bologna (+1,8), Milano (+1,9) e Torino (+1,7) sono annoverate tra le città in cui il clima sembra essersi intensificato. Una delle cause è la diminuzione delle precipitazioni dal 2011, che interessa ben 22 città tra Napoli, Catanzaro e Catania, che toccano i punti più alti registrati fino ad ora. Le notti d’estate, soprattutto quella del 2020, sono state sempre più tropicali, con un notevole e vertiginoso aumento delle temperature esterne. Insomma, i dati non sono particolarmente positivi per quanto riguarda la salute del pianeta Terra.

Migliora il livello di inquinamento

Nonostante l’elevato, repentino e diffuso aumento delle temperature registrato nelle principali città e capoluoghi italiani, il livello di inquinamento atmosferico sembra diminuire, seppur lentamente, mostrando un segno di ripresa nei confronti del nostro pianeta. Alcuni luoghi come Milano, però, sono penalizzate a causa della mancanza di verde sul territorio, che non permette un ulteriore miglioramento delle condizioni ambientali e relative all’inquinamento. Roma insieme alla città di Napoli avrebbero, invece, il numero di motori circolanti più alto rispetto alle altre città nazionali.

Continua a leggere su TheSocialPost.it