TV e Spettacolo

All’Eurovision 2022 mancherà uno degli Stati che si era qualificato: di chi si tratta e il motivo

Manca ormai pochissimo al ritorno dell'Eurovision, che quest'anno si terrà a Torino, ma uno degli Stati partecipanti ha di recente spiegato che non potrà partecipare all'evento.
All'Eurovision 2022 mancherà uno degli Stati che si era qualificato: di chi si tratta e per quale motivo

Quest’anno l’Eurovision Song Contest si terrà in Italia grazie alla vittoria l’anno scorso dei Maneskin alla kermesse musicale. Mentre però si definiscono gli ultimi dettagli dell’evento, uno degli Stati che solitamente partecipa alla manifestazione musicale ha appena annunciato di non poter inviare la propria delegazione a Torino – città che quest’anno ospiterà l’intera gara.

Eurovision Song Contest: uno Stato annuncia la propria assenza a Torino

Manca ormai poco meno di un mese all’inizio dell’Eurovision Song Contest, kermesse musicale internazionale tra le più seguite di sempre. Si terrà infatti dal 10 al 14 maggio 2022 a Torino – grazie alla vittoria dei Maneskin lo scorso anno.

Ad oggi sembrava che i dettagli fossero per lo più definiti, ma in queste ore uno degli Stati partecipanti ha fatto sapere di non poter portare il proprio artista (e la delegazione) nella città piemontese per motivi di sicurezza.

Si tratta di Israele, che potrebbe dover rinunciare alla competizione. A rendere nota la notizia è stata l’emittente pubblica televisiva Kan con un tweet che recita: “Al momento, a causa dello sciopero del ministero degli Esteri, che incide sui protocolli di sicurezza, la delegazione israeliana non sarà presente all’Eurovision di Torino“.

Motivi senz’altro spinosi per Israele, ma che (almeno al momento) potrebbero anche non comportare una squalifica. È infatti possibile che l’artista – Michael Ben David – possa comunque esibirsi con la formula “da remoto” (come sperimentato in questi anni a causa della pandemia). Se però non dovesse essere possibile, scatterà l’effettiva eliminazione del concorrente.

Vale la pena sottolineare però che si tratta solamente di ipotesi, soprattutto perché gli organizzatori dell’Eurovision non hanno ancora commentato in alcun modo la notizia e non è ben chiaro dunque quale sarà la sorte del cantante.

Eurovision Song Contest: tutto quello che c’è da sapere sull’edizione 2022

Quest’anno l’Eurovision Song Contest si terrà in Italia e, per la precisione, al PalaOlimpico di Torino dal 10 al 14 maggio. A presentare l’evento saranno 3 volti d’eccezione: Alessandro Cattelan (che di recente ha commentato la sua nuova avventura), Laura Pausini e Mika.

Quest’anno l’Italia, in un certo senso, avrà ben due artisti ad esibirsi sul palco della kermesse musicale.

Se infatti per il nostro paese si esibiranno Mahmood e Blanco (che hanno vinto l’ultima edizione del Festival di Sanremo), è certo ormai da diverse settimane che anche il collega Achille Lauro avrà la possibilità di partecipare rappresentando San Marino.

Oltre la possibile assenza di Israele vale pena ricordare che anche la Russia non parteciperà all’Eurovision, come spiegato a febbraio dagli organizzatori dell’evento: “Nessun cittadino russo parteciperà all’edizione di quest’anno dell’Eurovision. Il comitato esecutivo di EBU -Eurovision Broadcasting Union- ha deciso, a seguito della raccomandazione da parte del comitato dell’Eurovision Song Contest, basandosi anche sui valori di EBU”.

Nel comunicato sono spiegati anche i motivi della scelta: “La decisione riflette la preoccupazione e che la presenza russa possa portare discredito alla luce della crisi senza precedenti in Ucraina. Prima di prendere questa decisione EBU si è preso il tempo necessario per consultare tutti i suoi membri“.

Potrebbe interessarti