Vai al contenuto

Lucy Letby accusata di aver ucciso almeno 8 bambini: la storia dell’infermiera killer dell’ospedale di Liverpool

Pubblicato: 15/04/2022 23:18

Lucy Letby è un’infermiera 31enne presso l’ospedale Countess of Chester, a sud di Liverpool. La donna è stata arrestata più volte per il presunto omicidio di diversi neonati, le cui famiglie sono in attesa di conoscere la verità sulla morte dei loro figli.

Lucy Letby, chi è l’infermiera killer di neonati nell’ospedale di Liverpool

Lucy Letby è una ragazza originaria di Hereford che ha studiato infermieristica e si è laureata all’età di 21 anni all’Università di Chester nel 2011. Ha lavorato per qualche anno al Women’s Hospital di Liverpool e successivamente si è spostata al Countess of Chester sempre nella stessa città. Dopo il suo arrivo nel 2015, quell’ospedale ha registrato il 10% in più di mortalità rispetto alla media nazionale. Le vittime erano neonati, in apparenza morti per problemi cardiaci o polmonari. Sulle loro braccia e sulle gambe erano state individuate delle strane macchie.

Inizialmente si era pensato a una fatalità, fin quando la polizia ha iniziato a sospettare di una persona: Lucy Letby, infermiera appena trentenne. Le indagini della polizia iniziano nel 2017 e poco dopo portano all’arresto della donna con l’accusa di omicidio e tentato omicidio. In un primo momento Lucy viene rilasciata per mancanze di prove.

Lucy Letby, l’infermiera accusata di 8 omicidi e altri 10 tentati omicidi di neonati

Dopo l’arresto del 2017, la ragazza finisce in carcere ancora una volta a luglio 2018 e poi a giugno 2019 per gli stessi motivi. La prima scarcerazione avviene per assenza di prove, mentre la seconda volta Lucy viene rilasciata su cauzione ma in attesa di ulteriori indagini. Secondo quanto riportato da un portavoce dell’ospedale Countess of Chester alla stampa inglese, anche la struttura ospedaliera in cui è impiegata l’infermiera sta contribuendo alle indagini assieme alla polizia. Si tratterebbe di un caso particolarmente complesso, in cui i genitori dei piccoli sono costantemente aggiornati sugli sviluppi. Dopo essere stata accusata di 8 omicidi e 10 tentati omicidi, dal 2020 la ragazza è in custodia cautelare in carcere e pochi giorni fa è apparsa davanti alla Corte di Machester, continuando a ribadire la sua innocenza circa la morte di 5 bambini e 5 bambine avvenute tra il 2015 e il 2016. Il processo inizierà il 4 ottobre.

Continua a leggere su TheSocialPost.it