Cronaca dal Mondo

Velivolo militare russo viola lo spazio aereo della Svezia, il ministro della Difesa svedese: “Inaccettabile”

Lo spazio aereo svedese sarebbe stato violato per circa 10 minuti da un aereo spia russo. Durissima la reazione di Stoccolma, dove si sta decidendo sulla possibile entrata nella NATO.
caccia

Un aereo militare russo avrebbe attraversato brevemente lo spazio aereo della Svezia, che l’ha riconosciuto e fotografato, come annunciato da ufficiali della Difesa svedesi. L’incidente viene definito “inaccettabile” da Stoccolma, che in questo momento si sta preparando alla possibilità di entrare nella NATO, a seguito dell’invasione russa dell’Ucraina. L’avvenimento rischia di inasprire ulteriormente il clima, segnato in Finlandia e Svezia dal dibattito intorno all’adesione dei due Paesi, storicamente neutrali, nell’Alleanza Atlantica.

Aereo spia russo sorvola lo spazio aereo svedese: dura reazione di Stoccolma

Venerdì, un AN-30, aereo da ricognizione russo, è entrato per circa 10 minuti nello spazio aereo svedese, come riportato da AFP.

La notizia è stata confermata da ufficiali militari svedesi, che hanno annunciato l’intrusione mentre nel Paese si discute sull’entrata nella NATO.

Peter Hultqvist, ministro della Difesa della Svezia, ha dichiarato tramite il portavoce alla testata Expressen che “è totalmente inaccettabile violare lo spazio aereo svedese. Quest’azione non è professionale e, data la situazione della sicurezza generale, molto inappropriata. La sovranità svedese deve sempre essere rispettata“.

La Difesa svedese ha fatto sapere che ha seguito e documentato l’incidente, oltre ad aver fotografato l’aereo che ha volato vicino l’isola danese di Bornholm prima di raggiungere la Svezia.

L’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO

La violazione dello spazio aereo svedese arriva nei giorni cruciali che dovrebbero segnare la decisione di Stoccolma e Helsinki di entrare nella NATO. I Paesi scandinavi avrebbero programmato, secondo indiscrezioni stampa, di presentare la richiesta di adesione congiuntamente entro metà maggio, in concomitanza con la visita del presidente finlandese Sauli Niinisto in Svezia.

Negli ultimi giorni ci sono stati contatti tra i due Stati e Jens Stoltenberg, Segretario generale dell’Alleanza Atlantica, che si dice pronto ad accogliere i possibili due nuovi membri per contribuire alla sicurezza euro-atlantica.

Sulla storica decisione ha influito l’invasione russa dell’Ucraina, che ha cambiato lo scenario securitario europeo. La Finlandia, che condivide con la Russia 1300 km di confine, ha visto l’opinione pubblica che nelle ultime settimane si è schierata a maggioranza per l’entrata della NATO, raggiungendo, come riporta The Guardian, il 68% dei consensi.

La prospettiva è invisa a Mosca, che non ha mancato di annunciare misure commisurate in caso si prosegua su questa strada.

Potrebbe interessarti