Cronaca Italia

Bufera su Elisabetta Franchi, la replica dopo le dichiarazioni su donne e lavoro: “Fraintesa, lo Stato è assente”

Elisabetta Franchi tenta di placare le polemiche dopo le dichiarazioni sulle donne, che avrebbero il "dovere" di fare figli e per questo non sono assumibili prima degli "anta".
elisabetta franchi

Elisabetta Franchi è stata sommersa dalle polemiche per le sue parole in merito alle donne nel mondo del lavoro. La stilista ha dichiarato di non assumere giovani, in quanto poi c’è il rischio che facendo figli si assentino per molto tempo dal proprio impiego. Franchi specifica che assume donne, ma solo “anta” così che siano disponibili “h 24“. L’imprenditrice, di fronte allo sconcerto e all’indignazione che circola dopo queste dichiarazioni, ha replicato risposto di essere stata fraintesa e spiega che nella sua azienda sono impiegate molte donne anche in ruoli apicali.

Elisabetta Franchi si difende dalle polemiche: “Stato italiano assente”

La stilista con una Storia su Instagram ha risposto all’ondata di polemiche che l’ha investita dopo la sua intervista all’evento organizzato da Il Foglio, dove erano presenti anche la ministra delle Pari Opportunità Elena Bonetti e la viceministra alla Cultura Lucia Borgonzoni.

Elisabetta Franchi scrive che nella sua azienda l’80% sono “quote rosa“, di cui il 75% “giovani donne” e il 5% “dirigenti e manager donne“.

C’è stato un grande fraintendimento per quello che sta girando sul web, strumentalizzando le parole dette“, replica la stilista, “La mia azienda oggi è una realtà quasi completamente al femminile“.

Sull’evento a cui stava partecipando, “da cui è emerso che nella società odierna le donne non ricoprono cariche importanti“, Elisabetta Franchi commenta che “Purtroppo, la contrario di altri Paesi, è emerso che lo Stato italiano è ancora abbastanza assente, mancando le strutture e gli aiuti, le donne si trovano a dover affrontare una scelta tra famiglia e carriera“.

Storia Instagram di Elisabetta Franchi

Le parole di Elisabetta Franchi specchio di come la società tratta le donne

Le giustificazioni della stilista non possono bastare a perdonare quello che è il manifestarsi di come la società in Italia tratta le donne.

La questione della maternità e del lavoro è stata oggetto di un rapporto di Save The Children in cui si evidenzia una situazione disastrosa: metà delle donne con figli è disoccupata, le madri sono soggette a contratti precari e mal pagati e la pandemia ha colpito soprattutto loro, che hanno spesso dovuto abbandonare il lavoro per prendersi cura della famiglia. Una vera e propria condizione di esclusione sociale per le donne, che meritano una considerazione ben maggiore di quella mostrata da Elisabetta Franchi.

Potrebbe interessarti