Gossip

Antonella Clerici e la sua ‘dieta del 5’: la conduttrice spiega come funziona la sua alimentazione dopo la menopausa

Con l'arrivo della menopausa, la conduttrice ha sentito il bisogno di seguire una dieta che la facesse stare meglio: "Più che altro devo sgonfiarmi. Ho iniziato a prendere integratori, non facendo cure ormonali" - ha spiegato.
"Ho due pasti liberi alla settimana dove posso dar sfogo alla golosità. Essendo in menopausa, più che altro devo sgonfiarmi"

In un’intervista con la rivista Silhouette Donna, la 58enne conduttrice televisiva Antonella Clerici ha parlato della dieta del cinque che ha iniziato a seguire subito dopo la menopausa sotto la guida della dottoressa Evelina Flachi, già al suo fianco a È sempre mezzogiorno. Ma in cosa consiste esattamente questo regime alimentare? Scopriamolo insieme.

L’arrivo della menopausa e la dieta di Antonella Clerici

In seguito all’arrivo della menopausa, la presentatrice italiana Antonella Clerici, nata a Legnano il 6 dicembre 1963, in un’intervista alla rivista Silhouette Donna ha parlato della scelta di cambiare alimentazione e assumere di integratori alimentari, optando per la dieta del 5.


Innanzitutto, la conduttrice de La Prova del Cuoco e di É sempre Mezzogiorno, ha detto no alle cure ormonali e ha infine deciso di puntare sulla dieta proposta dall’amica e nutrizionista Evelina Flachi.

In cosa consiste la dieta del 5

La dieta del 5 di Antonella Clerici, proposta dall’amica e nutrizionista Evelina Flachi è molto semplice e lineare e prende il nome dal fatto che la dottoressa ritenga importante mangiare cinque pasti al giorno.
I tre pasti principali sono colazione, pranzo e cena, mentre gli altri due consistono in uno spuntino spezza-fame a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio.

La regola della dieta del 5 consiste nel fare colazione da re, pranzo da principe e cena da povero: il primo pasto della giornata deve essere ricco e completo: purtroppo, ancora oggi, tantissime persone in Italia sono convinte che la mattina ci si possa limitare a bere un the o un caffè, consumandoli magari in piedi e velocemente. Non c’è niente di più sbagliato, perché questo errore porta a uno squilibrio alimentare che si protrarrà nel tempo e provocherà un condizionamento sfavorevole sia sulla funzionalità metaboliche che sulle prestazioni fisiche.


La dieta del 5 prevede di abbinare gli alimenti limitando il consumo di carne: a pranzo occorre consumare un primo con verdure, mentre la cena deve essere a base di proteine, quindi pesce e legumi insieme a frutta e ortaggi. Devono essere totalmente eliminate le sostanze superalcoliche: unica deroga prevista, quella per il consumo di mezzo bicchiere di vino rosso a pasto.


La dieta deve essere coadiuvata dal bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, anche tisane e the purché non zuccherati. La cottura degli alimenti deve essere semplice e il condimento esclusivamente a base di olio extravergine d’oliva.

Altro suggerimento da parte della professionista è di iniziare i pasti mangiando verdura, vanno bene anche creme e passati, da accompagnare con un bicchiere d’acqua: si tratta di una strategia per conferire senso di sazietà, grazie all’effetto biochimico positivo che agirà regolando gli ormoni. “Ho due pasti liberi alla settimana dove posso dar sfogo alla golosità. Essendo in menopausa, più che altro devo sgonfiarmi”, ha detto Antonella Clerici. È un periodo molto felice per lei, che è rinata dopo l’incontro con Vittorio Garrone. I due quest’estate sono stati in vacanza in Normandia, e vivono in una splendida casa dall’architettura fiabesca.

Potrebbe interessarti