Vai al contenuto

Luana D’Orazio morta tre anni fa stritolata in fabbrica, la mamma: “Il suo corpo ridotto a un gomitolo”

Pubblicato: 30/04/2024 10:43
Luana D'Orazio testimonianza mamma

Sono trascorsi quasi tre anni dalla tragica morte di Luana D’Orazio, la ragazza di appena 22 anni risucchiata da un orditoio malfunzionante mentre lavorava in una fabbrica di tessuti a Montemurlo il 3 maggio 2021. La mamma Emma Marrazzo, che insieme al marito si sta prendendo cura della sua nipotina rimasta senza madre, ha sempre lottato per ottenere giustizia per sua figlia, cercando di far cambiare le attuali leggi sulla sicurezza sul lavoro.
Leggi anche: Operaio travolto da una lamiera, aveva invalidità all’80 per cento ma era stato dichiarato “idoneo” al lavoro

La testimonianza shock della mamma di Luana D’Orazio

“Non posso dimenticare Luana, che non ho più. – si sfoga la signora Marrazzo su Repubblica – Al processo ho voluto guardare le foto delle perizie. Tutte, le ho guardate. Il corpo aveva fatto quattro giri completi intorno all’asse, prima che un operaio fermasse la macchina, che stava andando alla velocità massima. Ormai sembrava un gomitolo, aveva la testa schiacciata contro il rullo. È stato terribile guardare quelle immagini, ma ho dovuto farlo”.
Leggi anche: Colpito dalla gru al cantiere, tragedia assurda: ancora un dramma sul lavoro

Perché vedo che ne muoiono sempre così tanti, e ogni giorno. – prosegue la mamma di Luana D’Orazio – Tutti lavoratori come mia figlia. Ma il governo non vuole fare niente. Sono una nonna-mamma, visto che il tribunale ha affidato il figlio di Luana a me e a mio marito”.

“La proprietaria della fabbrica Luana Coppini ha avuto due anni, il marito un anno e sei mesi, con la condizionale. E una multa di 10mila e 300 euro. L’azienda ha subito ripreso a funzionare, Luana è morta il 3, le macchine sono state riaccese il 5. Luana aveva paura, e lo aveva detto. Io non so chi ci dà la forza di vivere, se non questo bambino”, conclude.
Leggi anche: Operaio cade da un edificio in ristrutturazione e muore: è il terzo incidente sul lavoro in Lombardia in un giorno

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 30/04/2024 14:59