Vai al contenuto

Allarme pizzerie, ritirate dal mercato mozzarelle con latte adulterato

Pubblicato: 06/05/2024 10:26
mozzarelle latte adulterato ritirate

È allarme mozzarella nelle pizzerie italiane. Il ministero della Salute ha infatti disposto il richiamo di tre lotti di ‘Mozzarella per pizzeria’ a marchio Fattorie Marchigiane a causa di un “rischio chimico” nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Pesaro, scattata nei giorni scorsi, sull’utilizzo di soda caustica e acqua ossigenata. “Sospetta carica batterica elevata sulla materia prima e sospetto utilizzo di sostanze non autorizzate”, si legge nell’allerta alimentare diramata dal ministero.
Leggi anche: Presenza di allergeni non dichiarati, ritirati noodles al pesce dai supermercati

Come appena accennato, qualche giorno fa i Nas dei carabinieri hanno sequestrato circa 90 tonnellate di latte e 110 tonnellate di prodotti lattiero caseari, oltre a circa 2,5 tonnellate di sostanze sofisticanti (soda caustica e acqua ossigenata). Lo scopo dell’inchiesta è quello di accertare un possibile uso illecito di soda caustica e acqua ossigenata usate nello stabilimento per ‘pulire’ il latte inacidito perché scaduto.

Quali sono i lotti di mozzarelle ritirati

Ora però anche il ministero della Salute ha deciso di pubblicare questa allerta alimentare nella specifica sezione del suo sito internet, dove vengono riportati anche i lotti di produzione (L2411300 L2411400 L2411500) con scadenza il 22, 23 e 24 maggio 2024, il marchio di identificazione dello stabilimento/produttore (IT 11 21 CE) e la ragione sociale a nome del quale viene commercializzato il prodotto ‘Fattorie Marchigiane Cons. Coop. Agricola’.

Le confezioni di mozzarelle ritirate dal mercato sono quelle dei formati da un chilo e due chili e mezzo che sono quelli utilizzati soprattutto nelle pizzerie.
Leggi anche: “Non mangiatelo”. Kebab ritirato dai supermercati, l’allarme del ministero della Salute

Continua a leggere su TheSocialPost.it