Tiberio Timperi, critica pungente per Loredana Berté

Il conduttore non si è risparmiato nei confronti della cantante e con il suo commento ficcante si inserisce nelle caldissime polemiche dopo Festival

Da questo Festival di Sanremo 2019 le polemiche più accese che ci ricorderemo sono quelle riguardanti Loredana Berté, classificata al quarto posto ed esclusa dal podio. È stato il primo focolare ad accendersi questo.

A seguire poi la vittoria di Mahmood, secondo alcuni pilotata, il secondo posto di Ultimo e la sua lite con i giornalisti, e quella de’ Il Volo bullizzati dalla stampa.

Pro e contro Loredana

La canzone di Loredana Berté sin da subito ha suscitato grandi emozioni tra il pubblico, ispirando ogni volta una standing ovation. Ecco perché quando il suo nome e apparso sul tabellone della classifica al quarto posto la reazione in sala è stata incontrollata. La stessa Berté non ha nascosto di esserci rimasta male, dando buca alla Venier alla puntata di Domenica In in diretta dall’Ariston. Dalla sua parte peró non ha esitato a schierarsi Rita Dalla Chiesa, che con un tweet ha mostrato alla cantante il suo appoggio.

bertéLoredana Berté


Non la pensa allo stesso modo Tiberio Tiberio, conduttore di La Vita In Diretta ha espresso il suo personale parere sul brano di Loredana Berté, Che Cosa Vuoi Da Me, una canzone che a quanto pare ha spaccato l’opinione in due.

La critica di Timperi

Timperi senza peli sulla lingua dice la sua sulla Berté, attraverso un post pubblicato su Instagram. Anzitutto secondo il conduttore la canzone di Loredana non ha la forza di altri brani che sono passati sul palco di Sanremo quest’anno.

post-timperiIl post di Tiberio Timperi


Oltre a questo, però, il conduttore ritiene che la voce della Berté non sia più quella di un tempo. Infine Timperi dichiara che il quarto posto di Loredana sia giusto e che premiarla solo il suo passato burrascoso sarebbe stato ipocrita.  “Acqua. Non sono una signora. Sei bellissima. Dedicato. La lista dei successi della Bertè è lunga e nessuno la discute. A onor del vero, la canzone presentata a Sanremo, scritta da un Curreri non in stato di grazia, arriva ultima dopo ben altre testimonianze musicali. Per di più, spiace dirlo, la voce della Bertè non è più quella di una volta. Premiare una cantante solo perché ha navigato spesso oltre i bordi di una vita difficile, mi sembra ipocrita“. Queste le parole di Timperi che accompagno il post sul suo profilo.