Claudia Mori a ruota libera su Adrian:

Flop, delusione, mistero: a ridosso del Festival di Sanremo, a far discutere non furono solo gli artisti, gli ospiti, i cachet dei presentatori della rassegna della canzone italiana, ma anche, e soprattutto, Adrian, la serie d’animazione ideata, scritta e diretta da Adriano Celentano. Che, come detto poco sopra, ha creato non poche polemiche, a partire dallo spot, ma toccando praticamente ogni minuto di ogni puntata del format.

A indignarsi, però, adesso, è Claudia Mori, moglie del cantante e produttrice della serie, che in un’intervista a La Repubblica si scaglia contro le parole molto critiche nei confronti del progetto, e racconta un’altra verità, sulle cifre dell’operazione e sull’attacco di Michelle Hunziker proprio a Celentano.

Umore alto e progetto non fallimentare, parola della Mori

Come va definito Adrian? Per la Mori non si può parlare di flop: “Parlare di fallimento quando la serie è appena iniziata mi sembra un po’ imprudente – ha dichiarato – soprattutto quando si tratta di Adriano perché con lui le sorprese sono inimmaginabili. L’umore di Adriano è molto alto“. Le voci sul taglio del programma e il suo rinvio agli inizi di settembre non sarebbero legati, infatti, alle polemiche nate: “Adriano è stato vittima, come moltissimi italiani, di un pesante malanno di stagione, una fortissima bronchite che sta avendo una lunga guarigione e necessiterà anche di un’adeguata convalescenza“.

Ufficialmente, quindi, il motivo del rinvio è dato dalla garanzia di un sereno recupero da parte di Celentano. Non solo: “Con Mediaset abbiamo deciso di evitare il rischio di ricadute di Adriano, oltre che di riprendere la messa in onda in un periodo di fine stagione televisiva, notoriamente non favorevole“.

Adriano Celentano torna con l'attesissima serie cartoon

Fonte Trailer

La risposta alla Hunziker

E la Mori non si ferma qui: è un fiume in piena, decisa a togliersi dalle scarpe tutti i sassolini accumulati fino ad ora.

E non le manda certo a dire, anzi, ci tiene a dare una risposta a Michelle Hunziker, che nei giorni scorsi ha parlato di Adriano Celentano rivelando problemi importanti nati dalla loro collaborazione. In particolare, la Mori ce l’ha con i toni e le parole usate dalla showgirl svizzera: “Ognuno è libero di agire come vuole, anche male, ma sarebbe auspicabile senza scadere in offese e bugie. Un quotidiano svizzero in un’intervista a Hunziker titola l’articolo a caratteri cubitali ‘Che str**zo!’ rivolto ad Adriano.

Le sembra normale?“.

Anche Manara sulla blacklist della Mori

Arriva anche il turno di Milo Manara, reo di aver tolto la sua firma dai disegni della serie animata. Per la Mori le accuse mosse dall’artista non hanno motivo di esistere: “Milo ha disegnato compiutamente ogni personaggio principale e non solo, e noi abbiamo acquistato anche tutti i disegni originali, quindi non può parlare di bozzetti o schizzi“. Non solo: “Non c’è mai stato nulla che Adriano o la produzione abbiano fatto senza le sue preventive approvazioni e condivisioni, anche scritte“.

Claudia Mori a ruota libera su Adrian:

Claudia Mori e Adriano Celentano

Attorno al tamtam mediatico che si è sollevato in realtà non ci sarebbe nulla di fondato, come, esempio citato dalla Mori, l’enorme budget necessario per la realizzazione del format: “I 20 milioni di euro?

Mi domando da dove nasca il riferimento a questa cifra. Mi sembra che siano tutti solo molto prevenuti su questo progetto“. Tante verità, tutte in contrasto tra loro, ma solo una cosa certa: un mese dopo la sua sospensione, Adrian fa ancora parlare di sé, nel bene e nel male. Intanto, come a scuola, il format è rimandato a settembre: arriverà preparato all’esame o verrà definitivamente bocciato?