primo piano di silvia toffanin

Sono caldi i motori di Verissimo, il talk del sabato pomeriggio al cui timone abbiamo Silvia Toffanin. Reduce dal successo della scorsa puntata che ha visto come ospiti l’ambita Pamela Prati – pronta a difendere a spada tratta il suo matrimonio con Mark Caltagirone – e la discussa Wanda Nara impegnata invece a rispondere alle accuse lanciatele contro dalla cognata Ivana Icardi, concorrente del Grande Fratellola Toffanin è pronta ad intrattenere il suo pubblico con nuovi esclusivi ospiti.

Anticipazioni Verissimo: gli ospiti del 27 aprile

Procedendo per ordine, saranno numerosi gli ospiti che domani varcheranno le soglie del talk del sabato per eccellenza, Verissimo.

Ne vedremo delle belle con Paolo Ruffini, il comico noto per Colorado ma anche per i tanti film che ha girato. Ma ci sarà anche Corinne Clery, che certo in molti ricorderanno ancora per la lunga bagarre avuta con Serena Grandi ai tempi del Grande Fratello versione vip. E ancora, sempre in studio di fronte alla compagna di Pier Silvio Berlusconi, ci sarà anche Stefania Rocca, Attilio Fontana e Clizia Fornasier.

Diletta Leotta ribatte a Paola Ferrari

Come spesso accade, ci sarò però un ospite un po’ più di punta rispetto agli altri e in questo caso si tratta di Diletta Leotta.

La conduttrice avrà modo di ritornare sui disparati attacchi che le ha rivolto nel corso del tempo Paola Ferrari e dai quali l’aveva difesa anche Belén Rodriguez. Proprio discorrendo sulla Ferrari, la Leotta ha così dichiarato alla Toffanin: “Non me l’aspettavo da lei. Da lei mi aspettavo suggerimenti e consigli, non critiche sul mio aspetto fisico. Mi lascia indifferente“. La Ferrari infatti aveva attaccato la Leotta evidenziando la sua scelta, per la giornalista errata, di rifarsi: “Ho sempre pensato che bisogna imparare ad accettarsi e quindi trovo diseducativo che una ragazza decida di rifarsi il seno e il lato B.

Lo dico come una sorella maggiore e lo ripeto – aveva chiosato la Ferrari – È molto brava e ha tanta personalità. Forse senza quei ritocchi ci avrebbe messo più tempo per arrivare al successo, chissà“.

Ma Diletta Leotta non parlerà solamente della Ferrari: ampio spazio avrà anche una parentesi sul padre e soprattutto sulla brutta vicenda che l’ha avuta per protagonista.

Un furto di fotografie dal suo dispositivo mobile per mano di un hacker che ha reso pubbliche i suoi scatti privati: ” Chi subisce la violazione della privacy è una vittima non è il colpevole“.

*immagine in alto: Silvia Toffanin. Fonte/Verissimo (frame)