Cronaca

Napoli, gravissima Noemi: l’agghiacciante video della sparatoria

Sono state diffuse le immagini dell'agghiacciante sparatoria avvenuta in Piazza Nazionale a Napoli lo scorso 3 maggio in cui è rimasta coinvolta e ferita gravemente una piccola bimba, Noemi, di appena 4 anni ancora ricoverata in ospedale e in condizioni particolarmente critiche
killer sparatoria napoli di spalle

È stato diffuso il video da Sìcomunicazione– che già sapevamo esserci – della sparatoria avvenuta venerdì 3 maggio intorno alle 17 nel cuore di Napoli, nella Piazza Nazionale. Nell’agguato mafioso eseguito in centro in pieno giorno sono rimaste coinvolte 3 persone tra cui una piccola bimba, Noemi, di 4 anni in condizioni “estremamente gravi, come si è letto nell’ultimo bollettino diramato dall’Ospedale Piediatrico Santobono. Arrivano oggi, insieme alle immagini dell’agguato anche la durissima condanna del sindaco di Napoli, De Magistris.

Sparatoria a Napoli: il killer scavalca il corpo di Noemi

I killer sono giunti in Piazza Nazionale a bordo di una motocicletta e con agghiacciante tranquillità, armati, hanno camminato per qualche metro sul marciapiede raggiungendo alle spalle la vittima prescelta, Salvatore Nurcaro.

Dopo l’esplosione del primo proiettile, il killer continua la sua “passeggiata” a mano armata, scavalcando anche il corpo della piccola bimba di 4 anni, atterrata dopo essere stata colpita da un proiettile vagante. Le immagini – registrate dalle telecamere di video sorveglianza – sono state subito vagliate dalla Squadra Mobile.

La piccola è stata colpita ai polmoni e si trova sanguinante a terra ma questo non è un problema per il killer, ma solamente d’intralcio: la scavalca una prima volta e poi anche una seconda, incurante.

GUARDA IL VIDEO:

Nell’agguato in cui è rimasta ferita la piccola Noemi, è stata ferita anche la nonna della piccola e il mirino dell’agguato, il 31enne Nurcaro anche lui al momento ricoverato e in lotta tra la vita e la morte.

Le condizioni di Noemi

Nel bollettino medico di oggi dell’ospedale Santobono si legge che: “La bambina è strettamente monitorata nei parametri vitali.

Sono stati effettuati esami ematochimici e strumentali che hanno evidenziato la stabilità emodinamica della paziente. Nelle ultime 48 ore non vi sono stati episodi di desaturazione e ipotensione che si erano presentati durante l’intervento e nelle prime 24 ore. Successivamente all’intervento chirurgico effettuato nella notte di venerdì non è stato necessario effettuare ulteriori trasfusioni“. Noemi si trova in coma farmacologico ed è collegata a un ventilatore meccanico, la prognosi resta riservata.

Potrebbe interessarti