Vai al contenuto

Vincent Lambert: ok della Cassazione allo stop delle cure

Pubblicato: 28/06/2019 19:04

L’iter per staccare la spina a Vincent Lambert trova con l’odierna sentenza di Cassazione l’epilogo finale di una vicenda divenuta mediatica nonché argomento di dibattito di tutto il Paese.

Vincent Lambert: la sentenza di Cassazione

Era il 24 aprile scorso quando il Consiglio di Stato aveva deciso per l’ok a staccare la spina a Vincent Lambert, attualmente 42enne in stato vegetativo cronica e irreversibile. Un ok alla sospensione delle cure a cui si sono sempre opposti i genitori dell’uomo, in netta contrapposizione rispetto alla moglie di Vincent e ai suoi 5 fratelli che da sempre lottano per spegnere i macchinari.

Quando il Consiglio di Stato si pronunciò sul fine vita di Lambert, i genitori del 42enne fecero sentire la propria voce attraverso i microfoni nazionali con parole di condanna durissime: “Lo stanno uccidendo, senza averci detto nulla, sono dei mostri“.

Il dietrofront della Corte d’Appello

Appena 24 ore dopo la decisione del Consiglio di Stato di porre fine alla vita di Vincent Lambert, da 11 anni in stato vegetativo cronico con irreversibili danni cerebrali, era però giunta notizia dalla Corte d’Appello, decisa nell’interrompere qualsiasi procedura ripristinando i trattamenti che mantengono in vita il 42enne, sempre su richiesta dei genitori di Vincent appellatisi al Comitato dei Diritti dei disabili delle Nazioni Uniti. Sentenza oggi spazzata via dalla Corte di Cassazione.

La Cassazione: ok allo stop delle cure

Con oggi infatti, la Cassazione ha deciso di cancellare la sentenza della Corte d’Appello parlando di incompetenza. La sentenza che si oppone dunque al ripristino di idratazione e alimentazione e che riapre la possibilità all’iter di interruzione.

Forte lo sconforto dei genitori di Lambert, consci di non avere più vie legali per opporsi alla decisione della Cassazione sebbene, per voce degli avvocati, abbiano fatto sapere di essere intenzionati a denunciare l'”assassinio” in caso di interruzione delle cure. Diversa invece la posizione della moglie che ha già fatto sapere di trovarsi in sintonia con la sentenza odierna, pronta a “staccare subito la spina“.

*immagine in alto: Vincent Lambert. Fonte/ansa

Continua a leggere su TheSocialPost.it