primi piani di zazzaroni bruganelli e mihajlovic

Continua a far discutere e, contemporaneamente, ad amareggiare la vicenda legata alla delicata condizione di salute di Siniša Mihajlovic, allenatore del Bologna. Cattura l’attenzione soprattutto il retroscena che lega questa infelice notizia a Ivan Zazzaroni, amico ventennale dell’allenatore a conoscenza della sua malattia ancor prima della fatale conferenza stampa.

La conferenza stampa e l’annuncio della leucemia

Fin da subito sospette le parole di Mihajlovic rilasciate durante una struggente conferenza stampa in cui ha confessato di essere malato di leucemia. Sconforto sicuramente ma anche tanta voglia di non lasciarsi vincere dall’arrendevolezza, affrontando a pieno volto la malattia con coraggio e volontà di sottoporsi quanto prima alle cure per poter vedere quanto prima la fine del tunnel.

L’amarezza traspare poi quando in conferenza stampa Mihajlovic accenna ad un presunto “tradimento” da parte di un amico: “Qualcuno ha rovinato un’amicizia che durava vent’anni. Lo ha fatto per vendere duecento copie in più“.

La difesa di Ivan Zazzaroni e il pentimento

La persona in questione è Ivan Zazzaroni, il direttore de Il Corriere della Sera, che avrebbe rivelato in anticipo la notizia della malattia dell’amico, pur non scendendo nel particolare, anticipando la conferenza stampa e quindi senza lasciare che fosse Mihajlovic il primo a parlare della sua malattia.

Mai ho pensato alle copie, piuttosto ho risposto alle richieste di amici e tifosi sul perché della sua assenza e degli accertamenti clinici: ho sfogato l’angoscia per l’amico. Non lo rifarei“.

Opinione pubblica spaccata a metà

Un comportamento che ha diviso l’opinione pubblica tra chi sostiene Zazzaroni appellandosi al dovere nei confronti del proprio lavoro e chi, invece, è convinto che di fronte ad una confidenza non esista un motivo che possa spingere una persona a non tenere conto della sensibilità e del rispetto nei confronti di un amico. Di questi momenti la pubblicazione sul proprio canale social di una presa di posizione nei confronti di Ivan Zazzaroni da parte di Sonia Bruganelli, ma moglie di Paolo Bonolis.

Sonia Bruganelli attacca Zazzaroni

Riprendendo un post virale su Instagram, la Bruganelli ha lasciato intendere ben chiaramente il suo pensiero a riguardo facendo parlare una didascalia. “Sì ho fatto il giornalista e non l’amico che avrebbe dovuto attendere un’altra mezza giornata per lasciare che fosse lo stesso Sinisa a raccontare“. Si, hai fatto schifo“. Parole di terzi ma che Sonia Bruganelli sembra condividere in toto.