TV e Spettacolo

Valerio Scanu scambiato per Marco Carta, accusato per il furto sui social

A Scanu, innocente e totalmente estraneo alla vicenda, non sono andate giù le accuse e ha risposto duramente
I cantanti Valerio Scanu e Marco Carta

L’avevamo lasciato commosso in televisione per il messaggio di un’amica, e lo ritroviamo agguerrito sui social in questa torrida estate. Valerio Scanu è stato protagonista di uno scambio di messaggi non molto educati con un utente che l’ha confuso per Marco Carta.

L’accusa nei confronti di Valerio Scanu

L’ex concorrente di Amici ha pubblicato qualche giorno fa una tenera foto in cui è immortalato in spiaggia con un cagnolino. Tra i commenti positivi e di apprezzamento, ne spicca uno fuori dal coro che lancia pesanti accuse. L’utente di Instagram ha probabilmente scambiato Valerio Scanu con Marco Carta, e, a proposito del tanto discusso caso di furto, ha scritto: “Vergognati..rubare alla Rinascente..buttare le chiavi dovrebbero“.

Essendo stato accusato ingiustamente, Scanu non ha saputo resistere, ha risposto ironicamente alludendo a qualche tipo di droga usata dal follower: “che roba usi??? Fattela tagliare meglio…“. Non è finita lì, l’utente ha continuato: “la giustizia NON e uguale x tutti“. A quel punto qualcuno ha fatto notare il misunderstanding: “guarda che non è stato lui, ma Marco Carta. Non capisco perché bisogna offendere Valerio per qualcosa che non ha fatto“. Probabilmente per rimediare alla cattiva figura appena fatta, o forse perché davvero intendeva incolpare anche lui di un’azione compiuta da un suo amico, l’hater ha risposto: “sono compagni di merende“.

E Scanu, facendosi ancora beffa del commentatore, stavolta alludendo a un qualche tipo di problema di salute mentale ha scritto: “le conseguenze della legge Basaglia!!!“. Insomma, un pomeriggio tutt’altro che rilassato al mare per il cantante.

Visualizza questo post su Instagram

❤️

Un post condiviso da VALERIO SCANU OFFICIAL (@valerio_scanu) in data:

Ma la vicenda di Marco Carta com’è finita?

Dopo che agli inizi di giugno scorso il giudice Stefano Caramellino non ha convalidato l’arresto di Marco Carta per prove inconsistenti, le indagini sono comunque andate avanti.

Il pm Nicola Rossato, che si sta occupando del caso, ha richiesto e acquisito i filmati delle telecamere di sicurezza. Il materiale video rimane per ora strettamente riservato ma potrebbe essere la chiave per concludere la vicenda. Inoltre, sono state raccolte nuove testimonianze allo scopo di avere un quadro il più chiaro possibile. Il cantante si è chiuso in un silenzio stampa e non ha rilasciato dichiarazioni, mentre sull’amica che si trovava con lui quel giorno grava tutta la responsabilità. In ogni caso, per Carta le cose potrebbero mettersi male dato che rimane la colpa di aver concorso in furto aggravato.

A decretare come e quando finirà questa vicenda sarà il processo che si terrà a settembre prossimo.

Immagine in evidenza: Valerio Scanu, Marco Carta. Fonte: Instagram

Potrebbe interessarti