Shock a Ischia, dove un gruppo di turisti è sceso dal proprio yatch e per scommessa ha preso a sassate un coniglio, uccidendolo davanti anche a bambini (Foto Instagram)

Senza alcuna pietà e per puro divertimento. Così una dozzina circa di turisti annoiati ha ucciso a sassate il coniglio Roger, che da qualche settimana viveva libero nella bassa vegetazione della spiaggia di Varulo a Lacco Ameno (Ischia). Oltre ai media locali e nazionali, la triste ed assurda vicenda è stata denunciata dall’associazione Animalisti Italiani e dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. Stando a quanto emerso, gli aggressori avrebbero lapidato il povero animale indifeso per una scommessa, arrivando a spezzargli la schiena con le pietre. Per giunta, davanti a dei bambini scioccati dalla scena di ingiustificata violenza.

Gli Animalisti a caccia degli assassini di Roger

“Roger, era stato chiamato così, un coniglio che da qualche settimana viveva sulla spiaggia di Varulo.

I visitatori gli portavano tutti i giorni frutta fresca, sedano e insalata e i bambini si divertivano a vederlo saltellare felice sugli scogli”, scrive l’Associazione Animalisti Italiani su Facebook. “Ma a Ferragosto un gruppo di menti malate e annoiate, sceso da uno yacht, ha ben pensato di scommettere a chi riusciva per prima a ucciderlo con un colpo di pietra. Un vincitore c’è stato. Roger è morto con la schiena spezzata. Lapidato per divertimento anche davanti ad alcuni bambini.

Troppa violenza sui più deboli, troppo odio, di umano ci resta veramente poco”, concludono gli Animalisti. L’associazione annuncia che sporgerà denuncia per maltrattamento e uccisione di animale. Perciò chiede a chiunque abbia informazioni utili per identificare gli autori dell’orribile gesto di contattarli all’indirizzo segreteria@animalisti.it.

Anche il consigliere regionale Borrelli denuncia l’assurda violenza

Altrettanto duro il commento del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, sempre in prima fila nella difesa della legge e dell’ambiente. “Qualche balordo annoiato ha stroncato la sua vita. Per divertimento hanno scommesso su chi riuscisse a centrare Roger, ucciso a sassate prima che gli altri bagnanti si accorgessero di cosa stesse accadendo e fermassero i cialtroni.

Troppo tardi purtroppo”, si legge sulla pagina del consigliere. Una cosa inaccettabile e vergognosa. Non si può assassinare un animale per divertimento. Ci siamo subito attivati per cercare di identificare questi balordi e denunciarli alle autorità. Non devono assolutamente passarla liscia. Chi ammazza un animale per goliardia è un brutale criminale. Il quotidiano locale Il Golfo rivela inoltre che gli assassini di Roger, dopo il delitto, si siano giustificati con i bagnanti infuriati rispondendo: “È stata una bravata, è solo un coniglio”. A quel punto son ritornati sullo yatch e scappati via.

La prima a denunciare la morte violenta di Roger

Infine, tramite i social forse c’è una speranza di riuscire ad identificarli. Annalisa di Bonito, una frequentatrice della baia, ha denunciato per prima l’accaduto con un post sui suoi profili, allegando due video. Uno del tenero Roger intento a mangiare della frutta, l’altro di un gruppo di persone che gioca in acqua facendo un gran baccano. “Vi ricordate di quei signori che giocavano a pallone e intonavano cori da stadio? Oggi si annoiavano e hanno scommesso su chi riuscisse per primo a colpire in pieno il coniglio. Hanno ucciso Roger a sassate in presenza di bambini! E noi permettiamo a questi trogloditi di potersi fare il bagnetto nelle nostre acque e di GODERE di tutto ciò che di bello offre la nostra isola. Ma voi non siete indignati? Cosa ci dà di positivo questa gente? Sindaco intervieni!” tuona Annalisa Di Bonito.

Visualizza questo post su Instagram

Vi ricordate il video di questo coniglio? Lui è Roger, è stato portato insieme ad altre 2 femmine sulla spiaggia di Varulo da un contadino, lo so che può sembrare assurdo dato che il coniglio all’ischitana è il nostro piatto tipico e la fine di Roger si sà quale sarebbe stata, ma per cause comportamentali, a questi conigli è stata data una possibilità, la possibilità di vivere in libertà, di non finire insieme a spezie e pomodorini in una pentola in terracotta. Tutti i giorni io ed altre persone frequentatrici della baia portavamo ai conigli scorze di anguria, sedano e pesche per nutrirli e i bambini si divertivano tantissimo a scorgerli tra le rocce. Vi ricordate invece il video di quei signori che giocavano a pallone e intonavano cori da stadio ? Beh quei signori evidentemente oggi si annoiavano un po’ e quindi hanno iniziato a fare scommesse su chi riuscisse per primo a colpire in pieno il coniglio con un masso, hanno ucciso Roger a colpi di sassate! Hanno deciso che oggi Roger doveva essere il loro bersaglio, il tutto in presenza di bambini! Ma tranquilli, per loro questo è stato solo un piccolo passatempo, non ci pensano due volte ad impugnare un coltello e a dividere in 2 la milza di un ragazzo figuriamoci a lapidare un coniglio! Il bello è che noi permettiamo a questi trogloditi di potersi fare il bagnetto nelle nostre acque, di poter mangiare un gelatino al bar della piazza, di fare due passetti di danza nei locali, di GODERE di tutto ciò che di bello offre la nostra isola. Ma voi non siete indignati? Non siete gelosi di ciò? Cosa ci dà di positivo questa gente se si portano da casa pure acqua e carta igienica? Sindaco intervieni!

Un post condiviso da Annalisa Di Bonito 🐯 (@alisadibo) in data: