daniele e cocciante

Durante la puntata del 1 ottobre è stato un vero onore per Eleonora Daniele ospitare a Storie Italiane Riccardo Cocciante. Il musicista sta promuovendo in questi giorni la nuova tournée di Notre Dame de Paris, dopo aver riunito il cast della prima edizione del musical (all’appello manca solo la Esmerada di Lola Ponce).

Stiamo parlando di un artista capace di riuscire sempre ad emozionare il suo interlocutore. Di recente è successo anche a Mara Venier. E per la Daniele, la tecnologia degli apparecchi di collegamento e l’emozione sembrano aver cospirato contro di lei.

Conduttrice in tilt

Pronto a debuttare all’Arena di Verona, Riccardo Cocciante non ha avuto modo di presenziare in studio, così da Storie Italiane è stato necessario allestire un collegamento dalla città simbolo di Giulietta e Romeo.

Purtroppo le apparecchiature hanno fatto i capricci, mandando letteralmente in tilt la conduttrice. I problemi sono sorti sin dall’inizio, quando Eleonora Daniele ha presentato il suo ospite lanciando un video con Bella Senz’Anima con scarso successo. “Mi sono andate in palla tutte le macchine. Siamo impazziti tutti, Riccardo, un guaio tecnico che diventa un’eccezione”. Poi prosegue sdrammatizzando la situazione: “A sentire le tue canzoni anche la tecnologia è impazzita“.

Da quel momento è stato difficile riguadagnare terreno.

Ed ecco che la Daniele sbaglia gli orari di programmazione del debutto di Cocciante: “10.30? No, volevo dire 11.30″ poi commenta: “Sto dando i numeri“. E in ultimo nel pallone, sbaglia il nome della nuova interprete di Esmeralda che sostituirà Lola Ponce, Elhaida Dani, chiamandola Aida.

La chiacchierata con Cocciante

Riccardo Cocciante, però, non si perde d’animo e si concede ad una serena chiacchierata, raccontando il suo modo di concepire la musica e di fare musica. E così dopo l’intervista ad Annalisa Minetti è toccato a lui.

Il termine ‘maestro’ non l’ho mai voluto” comincia col mettere in chiaro.

Poi prosegue spiegando la necessità vitale di scrivere musica: “Non ho mai scritto se non ne avevo voglia, avevo bisogno di scrivere, di esprimermi. Voglio sputare le mie emozioni e la musica mi dà la possibilità di comunicare“. E infine conclude: “Non amo riguardarmi perché non amo il me stesso fuori, amo me nel profondo. L’artista è dentro soprattutto, il fuori è superficiale“.

Riccardo Cocciante canta a Domenica In 

Solo qualche giorno fa, Riccardo Cocciante era stato ospite a Domenica In. Dopo aver ripercorso la sua carriera di successo attraverso alcuni suoi brani, si era esibito al pianoforte con la famosa Quando finisce un amore. Mara Venier, molto emozionata, ha raccontato un aneddoto dal dietro le quinte: durante le prove, tutto lo staff di Domenica In si è fermato e ha applaudito la performance dell’artista. “In tanti anni che faccio Domenica In non era mai successo prima”, confessa la conduttrice.