tina e gemma

La competizione e la rivalità tra l’opinionista Tina Cipollari e la dama Gemma Galgani è ormai un’istituzione del Trono Over di Uomini & Donne. Dalla notte dei tempi di questo dating-show le 2 si punzecchiano, si scontrano e si fronteggiano, a volte si sono provocate fino ad arrivare alle mani.

In tv, quella che appare nelle vesti della peperina e anche un po’ dispettosa è Tina, che è un connotato a che del ruolo che ricopre, quello dell’opinionista. Ma in una confessione rilasciata al settimanale Nuovo, pare che anche la Galgani non sia poi così ingenua a telecamere spente.

L’inesistente prospettiva di pace

Stando alle parole di Tina, pare non ci sia alcuna possibilità che lei e Gemma riescano un giorno a trovare un punto di incontro.

Inutile quindi pensare di gettare le basi di una quieta e civile convivenza: la pace tra loro è un concetto quasi inesistente. “Pace? Non mi interessa, tanto non diventerà mai un’amica” ha dichiarato la vamp al settimanale Nuovo.

Poi Tina scende nel dettaglio e svela che quella che appare in tv non è la stessa Gemma che si manifesta dietro le quinte, quando le telecamere de dating-show sono spente. “Da casa tante cose non si vedono, ma lei a telecamere spente me ne dice di tutti i colori.

Si merita ciò che ha. Dice che sono una cicciona, che sono grassa e che lei ha un fisico invidiabile. Questa è la verità“.

La questione del peso

La questione dei chili di troppo è un argomento abbastanza delicato per la Cipollari. Prima che questa nuova stagione di Uomini & Donne prendesse il via con Maria De Filippi ha fatto una promessa: si sarebbe messa a dieta, seguita da una nutrizionista professionista. L’obiettivo è perdere 20 kg entro dicembre ed anche se al momento il traguardo è lontano chi ben comincia è a metà dell’opera: Tina ha perso circa 3 kg nei primi 10 giorni.

Tornando allo scontro con Gemma, però, la vamp afferma: “Non penso che la magrezza sia sinonimo di bellezza. Preferisco donne con
Qualche chilo in più, ma sensuali e carismatiche, piuttosto che Gemma, che non ha nulla di speciale. Conta la bellezza dell’anima e lei è talmente torbida che non è bella né dentro né fuori
“.