auto su strada allagata

Il maltempo non allenta la presa su alcune aree dell’Italia, già duramente provate dai fenomeni intensi dei giorni scorsi. Il Nord della Penisola, flagellato da violenti nubifragi che hanno ingessato città come Genova e Milano, torna ad essere teatro di un prepotente peggioramento delle condizioni meteo dovuto all’incursione di un vortice ciclonico già attivo nel Mediterraneo. Nelle prossime ore, dunque, secondo gli esperti ci si dovrà preparare ad affrontare una nuova situazione di alta instabilità.

Vortice ciclonico in arrivo

Stando alle ultime previsioni diffuse da ilMeteo.it, l’Italia non può tirare ancora un sospiro di sollievo sul fronte meteo. Il bilancio dell’ondata di maltempo che ha investito alcune regioni, mettendo in ginocchio intere città tra allagamenti ed esondazioni, è stato drammatico: un morto nell’Alessandrino e decine gli interventi dei Vigili del fuoco per ripristinare il controllo di un’emergenza in crescendo.

Un’intensa perturbazione, infatti, si starebbe avvicinando repentinamente alle aree di Nord-Ovest, complice la spinta di un vortice ciclonico già attivo nelle Baleari e capace di portare con sé un forte rischio nubifragi su ampi settori del Paese.

Secondo le più recenti elaborazioni, a fare da cornice a questo scenario non proprio rassicurante saranno i venti di Scirocco su mar di Sardegna, Canale di Sicilia e Tirreno.

Da giovedì forte peggioramento

Se il “lunedì nero” di ottobre è ormai archiviato, con il suo bagaglio di emergenze che portano la data del 21, secondo gli esperti le previsioni per le prossime ore non sono affatto rassicuranti.

Giovedì 24 forti rovesci anche di carattere temporalesco e nubifragi potrebbero colpire in modo importante Liguria, Piemonte e settore occidentale della Sardegna, estendendosi a Nord-Est fino a raggiungere la Toscana e il Lazio.

Si tratta di una situazione che dovrebbe andare a coinvolgere il Centro-Nord fino alle prime ore di venerdì 25, quando la morsa del maltempo dovrebbe perdere progressivamente la sua intensità continuando a insistere, però, sulle Isole maggiori.

Il weekend potrebbe riservare una parentesi relativamente ‘felice’, con la graduale attenuazione del vortice di bassa pressione che andrà ad allentare la presa anche su Sardegna e Sicilia. Non sono comunque esclusi rovesci intensi, ma di natura localizzata.