Elena Santarelli selfie

Elena Santarelli ha rilasciato un’intervista al programma Lunatici di Rai Radio 2 parlando del successo del suo libro Una mamma lo sa che racconta la battaglia del figlio Giacomo e di tanti altri bambini contro il tumore. Inoltre, ha ricordato un episodio molto doloroso riguardante una bambina che non ha vinto la sua lotta.

Elena Santarelli, il suo libro come messaggio di speranza

Elena Santarelli, che recentemente è stata in viaggio proprio col figlio Giacomo, da anni, si è fatta portavoce di un messaggio di speranza per tutte quelle persone che ogni giorno lottano contro la malattia. Ha parlato di questo nel libro Una mamma lo sa, presentato ai microfoni dei Lunatici di Rai Radio 2.

“Avevo molta paura. Quando sai che dietro a quelle pagine c’è la verità e non è una storia inventata può far paura aprire il libro e leggere. Mi fa piacere che stia andando bene” sono state le sue parole. Il ricavato delle vendite andrà in beneficienza ma la Santarelli è contenta del fatto che il libro stia aiutando moltissime persone come monito e da incoraggiamento. “Tante persone mi raccontano di essere cambiate, perché si lamentavano dalla mattina alla sera anche per un semplice mal di pancia, mentre questo libro le porta ad alzarsi dal divano con uno spirito diverso” ha dichiarato la Santarelli.

Il ricordo di Marzia che non ha vinto la sua battaglia

Sicuramente, una parte dolorosa dello scrivere il libro è stato il capitolo che riguarda Marzia, la figlia della sua migliore amica di percorso che ha perso la vita. “Io la penso tutte le mattine quando mi sveglio e tutte le sere quando vado a dormire” 

Elena Santarelli ha poi affermato qualcosa di forte: “E’ brutto dirlo ma tra il 2018 e il 2019 sono stata più a funerali di bambini che a compleanni”. La showgirl ha dichiarato di non aver detto a nessuno per 2 anni, neanche ai suoi cari, della malattia del figlio Giacomo.

Ho pagato a caro prezzo questa recita, ma è stata un’arma di difesa mia e di mio marito, volevamo circoscrivere il dolore e le notizie a noi” ha rivelato. Il calvario è stato molto doloroso ma poi la Santarelli ha capito che non andava compatito Giacomo, dargli l’impressione che la situazione fosse grave. Tutt’altro, è stato importante continuare la vita di sempre.