Paola Barale e Alfonso Signorini

La grande polemica che alimentato le prime settimane di Grande Fratello Vip si arricchisce di un nuovo capitolo. Dopo le frasi sessiste e shockanti di Salvo Veneziano, sono arrivate le scuse anche in diretta, così come un provvedimento per gli altri concorrenti presenti a quella chiacchierata. Tuttavia, il discorso di Signorini è stato contestato da un’altra vip, Paola Barale.

Le conseguenze delle frasi sessiste al GF Vip

Salvo Veneziano squalificato, gli altri 3 puniti. Questo è il bilancio interno alla fine della questione sulle frasi sessiste di Salvo contro Elisa De Panicis. Nel corso della ultima puntata, Alfonso Signorini ha ritenuto “da epoca dei trogloditi” le frasi rivolte all’altra concorrente, annunciando anche al contempo la punizione per Pasquale, Patrick e Sergio, i tre compagni di merende che hanno riso alle battute di Salvo.

Per loro visite in un centro anti-violenza sulle donne.
Le parole di Signorini sembrerebbero aver messo un punto alla questione, ma su Instagram è intervenuta Paola Barale, che accusa Signorini di ipocrisia.

L’attacco di Paola Barale

Sul suo profilo, la nota showgirl e conduttrice Paola Barale ha pubblicato il video del discorso di Signorini, che si conclude tra applausi, ma ha aggiunto un commento: Poi però pubblica le foto rubate delle donne nude“.

Il riferimento personale si riferisce ad alcuni scatti pubblicati dal settimanale di Signorini, di quando la Barale era insieme a Raz Degan.
L’attacco è puntualizzato anche nella didascalia: “Parole più che condivisibili, ma mi sfugge qualcosa – dice Paola Barale – Non è, forse, anche una forma di mancanza di rispetto, un brutto esempio di comunicazione e, non ultimo, di mercificazione del corpo femminile sbattere in prima pagina, su giornali e riviste scandalistiche, foto rubate, senza il consenso, di donne nude o nella loro intimità, spiate e paparazzate, pur di vendere qualche copia in più?

“.

Quindi l’invito finale alla riflessione e alla coerenza, al termine di un attacco che colpisce il lato professionale di Signorini. L’ennesimo capitolo di una polemica infinita, che tocca tanti temi e che non lascia scampo a nessuno.

Guarda il video

Visualizza questo post su Instagram

Parole più che condivisibili, ma mi sfugge qualcosa… Signorini , l’altra sera, durante la puntata del Gf Vip denuncia con grande impeto e sicuramente a ragione, un cattivo esempio di “brutta televisione”. Lo ha ripetuto piu’ volte il direttore di “Chi” riferendosi alle esternazioni di bassissimo livello di uno dei concorrenti del programma, urlando giustamente alla necessità di porre fine alla mancanza di rispetto nei confronti della donna. Tutto questo mi suscita una domanda… Non e’, forse, anche una forma di mancanza di rispetto, un brutto esempio di comunicazione e, non ultimo, di mercificazione del corpo femminile sbattere in prima pagina, su giornali e riviste scandalistiche, foto rubate, senza il consenso, di donne nude o nella loro intimità, spiate e paparazzate, pur di vendere qualche copia in più? Una cattiva comunicazione qualunque essa sia,televisiva o carta stampata , produce cattive conseguenze E per ripetere le parole che più volte ha usato il direttore di chi durante la puntata, questo non è un processo a nessuno, ma un invito a riflettere e alla coerenza.. #buonweekend

Un post condiviso da Piribri (@paolabaraleofficial) in data: