Amadeus alla conferenza stampa di Sanremo

Nella lunga conferenza stampa della vigila di Sanremo, Amadeus ha raccontato aspettative e programma della prima serata del festival. Tantissimi gli ospiti che si alterneranno sul palco insieme ai cantanti in gara. Sale l’attesa, ma Amadeus continua a viverla con leggerezza ed entusiasmo.

Il Sanremo di Amadeus

C’era tanta attesa per la prima conferenza stampa ufficiale di Sanremo 2020. Quella di presentazione aveva attirato su Amadeus molte critiche di sessismo, e così l’attenzione è stata puntata anche su come Amadeus abbia vissuto questo periodo.
Come aveva già dichiarato in precedenza, tuttavia, “Le polemiche?

No, non mi hanno colpito perché ho la coscienza a posto e quello che ho fatto l’ho fatto pensando solo alla musica“. Saltano quindi le ombre di un Amadeus arrabbiato con qualche amico per lo scarso sostegno: “Non mi sono soffermato sulle persone perché ho lavorato, sono chiuso qui da 15 giorni“.

Vivere Sanremo come un bambino

Si passa poi alle aspettative e a come questo Sanremo sia vissuto. I toni si fanno romantici: “Sono felicissimo ed emozionatissimo – dice Amadeus – Per me Sanremo significa soprattutto ricordi, conferenze come queste le ho sempre vissute dall’altra parte e adesso ci sono di persona“.

Per esaltare il festival della musica italiano, azzarda un paragone: “Sanremo ha un’importanza pari al Super Bowl, la presenza della stampa e il risalto che gli da ne fa un evento che anche all’estero viene vissuto come grande e importante, loro non ce l’hanno“.
Sul peso di condurlo, specifica: “Avverto la responsabilità del fatto che si tratti del settantesimo Festival di Sanremo. C’è l’obbligo di celebrare il passato, ma anche il presente e il futuro di Sanremo“. 

Il ruolo di Fiorello e gli altri

A fare da mattatore della conferenza è stato ancora una volta Fiorello, lo showman chiamato a dare verve e imprevedibilità alle serate del Festival.

Io mi sento liberissimo – dice Fiorello” ma un conduttore così a Sanremo non lo avevo mai visto, Amadeus non fa nulla“. Una battuta che Fiorello ha fatto anche a Che Tempo che fa, dove pure la Littizzetto si è sentita di dare consigli ad Amadeus.
Fiorello ha confermato che si sarà almeno in quattro serate. Chi è confermato tutte le sere è invece Tiziano Ferro, che per i 25 anni di Finalmente Tu potrebbe esibirsi in un duetto con Rosario.

La composizione della prima serata

Nel corso della conferenza stampa, c’è stato anche spazio per entrare nel dettaglio della prima serata di Sanremo, che partirà domani sera.

Sono 12 i Big in gara che si esibiranno già martedì sera: Achille Lauro, Anastasio, Bugo e Morgan, Diodato, Elodie, Irene Grandi, Raphael Gualazzi, Marco Masini, Rita Pavone, Riki, Le Vibrazioni, Alberto Urso. Tra le Nuove Proposte, invece, saranno sul palco Eugenio in via di Gioia, Leo Gassman e Tecla Insolia.

Gli ospiti della prima serata

Ad affiancare Amadeus durante la prima serata, invece, sarà la prima di cinque coppie al femminile, formata da Diletta Leotta e Rula Jebreal. Oltre a loro, saranno chiamati sul palco anche i primi grandi ospiti di questa edizione.

Tra questi, la già confermata e attesa Emma Marrone, quindi il ritorno di Pierfrancesco Favino, accompagnato da Kim Rossi Stuart e Claudio Santamaria.

Sulla mancanza di nomi internazionali, Amadeus ha rilanciato dichiarando che nomi come Al Bano e Romina e I Ricchi e Poveri sono sì italiani, ma tra i più grandi talenti riconosciuti internazionalmente. Una scappatoia, forse, ma ben giocata.

Approfondisci

Tutto sul Festival di Sanremo 2020

I testi delle canzoni in gara a Sanremo 2020

Amadeus sicuro sul Festival: “Fidatevi, sarà un Sanremo di grande musica”

Sanremo, parla Amadeus: “Dormo come un sasso, non accetto di passare per sessista”

Festival di Sanremo, Tiziano Ferro devolve l’intero cachet in beneficenza