piedi di un carabiniere

Il crimine non si ferma di fronte a nulla, nemmeno davanti ad un’emergenza epidemiologica, nemmeno di fronte alla morte e ad una situazione complicata e delicata come quella che sta attraversando l’Italia. Come diffondono i media locali, l’ennesimo raid ha messo a soqquadro il Policlinico Paolo Giaccone di Palermo dove nella notte, alcuni malviventi approfittando dell’emergenza da Coronavirus hanno messo a segno un furto.

Coronavirus, i ladri approfittano dell’emergenza

Un furto che non ha risparmiato piani: i ladri infatti, una volta dentro il Policlinico Giaccone di Palermo, sono riusciti ad agire indisturbati.

Secondo quando ricostruito in queste ore dagli inquirenti, i ladri si sarebbero introdotti, rubando, tanto al primo quando al secondo e terzo piano. Un colpo messo a segno anche nello scantinato del nosocomio dove è stato allestito il laboratorio del Dottor Vitale, responsabile dell’analisi in queste settimane proprio dei tamponi dei presunti casi sospetti di Coronavirus di tutta la Sicilia occidentale.

Ennesimo furto al Policlinico di Palermo

Dalle monete dei distributori e delle macchinette agi armadietti del personale medico: il colpo è stato messo in atto con una certa serialità, la stessa con il quale si presume che la stessa gang stia agendo in questi giorni.

In tutti si contano all’appello 4 furti messi in atto nel giro di pochissimi giorni e pare che proprio il Policlinico Giaccone, che sta vivendo in prima linea l’emergenza da Covid-19, sia una delle mete predilette dai ladri che nella confusione e nell’emergenza hanno scorto la possibilità di furti facili. Sempre secondo quanto riferito dai media e messo a punto dalla polizia, ad essere stati rubati sembrano essere anche diverse attrezzature mediche, alcune di queste fondamentali nella diagnosi delle malattie trasmissibili e più che mai in questi momenti.

Approfondisci

Tutto sul Coronavirus

Coronavirus, i coniugi cinesi sono stati dimessi dallo Spallanzani

Flavio Briatore contagiato dal Coronavirus? “Sono stato malissimo