mano di un neonato

Il Coronavirus non colpisce soltanto gli anziani ma anche i bambini. Il caso del piccolo Leo, 50 giorni, lo dimostra ed è anche la prova che si può superare, vincendo così la battaglia contro la malattia. Il bimbo, infatti, è guarito dal Covid-19 ed è tornato a casa, come ha annunciato il sindaco del Comune dove vive, Corbetta (Milano).

Dimesso il bimbo di 50 giorni

La storia del piccolo Leo, bimbo di 50 giorni di Corbetta, in provincia di Milano, restituisce speranza nella battaglia contro il Coronavirus ma impone anche una riflessione attenta sul fatto che l’infezione non colpisce solamente la popolazione adulta.

Come lui, secondo quanto riportato da TgCom24, sarebbe stato dimesso un altro bambino (ma dal Gaslini di Genova).

Queste vicende ricordano che anche i bambini possono contrarre il virus, che evidentemente non colpisce esclusivamente gli anziani. Altri minori sono stati colpiti dall’infezione nel corso di queste settimane di epidemia, fortunatamente senza gravi esiti, e questo dato è sottolineato anche negli interventi degli esperti durante le quotidiane conferenze stampa del Dipartimento della Protezione Civile.

L’annuncio del sindaco: “Bentornato Leo

Il piccolo Leo ha superato il Covid-19 ed è tornato a casa: l’annuncio è arrivato dal sindaco di Corbetta, Marco Ballarini, che sul suo profilo Facebook ha pubblicato la bella notizia.

Oggi abbiamo un motivo in più per sorridere, per essere felici, per sentirci ancor di più una Comunità unita. Oggi guardiamo il volto meraviglioso della Speranza, la nostra speranza. Corbetta, diamo il bentornato a casa al piccolo Leonardo, appena dimesso dall’Ospedale dove ha vinto la battaglia contro il Coronavirus! Grazie di cuore Leo, grazie di cuore ai suoi genitori che non si sono mai arresi.

Avete portato l’estate nei cuori di tutti noi Corbettesi. Forza Corbetta!“.

Ad accompagnare il messaggio del primo cittadino anche una foto del bambino sorridente davanti all’obiettivo di una macchina fotografica, un’altra immagine simbolo di questo delicato momento storico.

Post di Marco Ballarini, sindaco Corbetta, su Facebook
Post di Marco Ballarini, sindaco Corbetta, su Facebook – Fonte: Facebook/Marco Ballarini

Pochi giorni fa un’altra bella notizia si è imposta sulle cronache nazionali: Mattia, il cosiddetto ‘paziente 1’ di 38 anni le cui condizioni inizialmente avevano destato preoccupazione, è guarito ed è tornato all’abbraccio dei suoi cari.

Approfondisci

Tutto sul Coronavirus

Coronavirus in Italia, ISS: 43 bambini positivi

Coronavirus: cambia l’elenco delle attività che restano aperte