un'ambulanza

La guerra al Coronavirus non conosce confini: è questo il leitmotiv che rimbalza dalle Aule del Senato alle stanze in cui si stanno tenendo le conferenze stampa dell’OMS e del G20. Continua imperterrita, su tutti i fronti, la battaglia alla proliferazione incontrollata del Covid-19.

Le ultime notizie sulla diffusione del contagio in Italia con il bollettino della Protezione Civile.

L’ultimo bollettino sul contagio in Italia

Di ieri l’informativa di Giuseppe Conte, di questa mattina una lunga lettera alle regioni italiane più colpite dal Coronavirus e in questi momenti, con una liturgia che scandisce i tempi delle quarantena, l’ultimo bollettino della Protezione Civile con i dati aggiornati sul contagio da Covid-19 in Italia.

Sono settimane che l’Italia combatte in prima linea la proliferazione del virus, settimane dal momento in cui sono entrate in vigore drastiche restrizioni volte a contenere il contagio. Così come sono settimane che puntualmente filtrano dati, i numeri dell’emergenza epidemiologica e per quanto possano essere ermetici, permangono sempre più complessi da inquadrare e interpretare.

I numeri del contagio: guariti, contagiati e decessi

Arrivano in questo momento i numeri aggiornati sulle persone che hanno contratto il Coronavirus in Italia ed è un bilancio che di giorno in giorno continua ad aumentare sebbene abbia già conosciuto una certa stabilità.

Al complessivo 57.521 riferito alle persone positive al Covid-19 di ieri, si aggiungono oggi altri 4.492 nuovi casi registrati per un totale di 62.013 .

Oggi sono stati 999 i casi invece di persone guarite da Coronavirus, numero che fa salire il totale di guariti in Italia a 10.361. C’è poi, in ultimo, il bilancio che più di tutti continua a destabilizzare ed è quello che informa sul numero dei decessi per Covid-19 (sebbene contenga all’interno un’infinita scala di fattori discriminanti che permane impossibile da analizzare in presa diretta).

Sale oggi a 8.165 il numero dei morti, con la registrazione di 662 decessi. A questo numero però sarebbero da aggiungersi 50 decessi registrati nella sola regione Piemonte.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, la lettera dei medici di Bergamo: “Siamo oltre il punto di non ritorno”

Che fine fanno i morti di Coronavirus? Niente vestizione né funerale