uomo in coma in ospedale

Le condizioni di salute di Mattia, 18enne di Cremona, migliorano. “Non ti lascio sola” era stato l’ultimo messaggio che il ragazzo aveva scritto alla madre prima di essere intubato poiché contagiato da Covid-19. Mattia ha mantenuto la promessa fatta alla propria mamma e, a distanza di pochi giorni, è stato estubato.

La promessa di Mattia prima di essere intubato

La storia di Mattia aveva commosso l’Italia intera. Il giovane, consapevole delle sue gravi condizioni di salute, aveva deciso di salutare sua madre e la sua famiglia prima di entrare in coma farmacologico.

Così, non potendolo fare da vicino, aveva deciso di mandare ai suoi familiari dei messaggi su Whatsapp. “Tra poco mi intubano. Stai tranquilla, non ti lascerò sola“: queste le parole di conforto mandate dal giovane Mattia alla propria mamma.Lotterò per te, Davide e Anastasia. Devo andare“. Continuava così il messaggio inviato dal ragazzo. Mamma Ombretta aveva raccontato al Corriere della Sera che Davide è il suo compagno e che Anastasia è la sorellina di Mattia morta durante il parto 5 anni fa.

La mamma di Mattia: “Ho supplicato i medici di vedere mio figlio

Sono stati giorni difficili per lo studente di Cremona.

La mamma ha rivelato al Corriere della Sera di aver chiesto ai medici di vedere suo figlio, anche a distanza: “Ho supplicato i medici di vedere mio figlio, anche dal vetro. Invece no, ci sono regole e vanno rispettate“, ma alla fine Ombretta è giunta ad un accordo con il personale sanitario: “Ho fatto un patto con le infermiere allora: vanno da lui, me lo accarezzano e gli dicono che quella è la carezza della mamma“.

Mattia si è risvegliato e ha salutato sua mamma in videochiamata

Mattia è ancora sotto osservazione, in terapia intensiva, ma nei prossimi giorni sarà trasferito. Risvegliatosi dal coma farmacologico, ha già potuto salutare sua madre con una videochiamata fatta dalla sua camera dell’ospedale Maggiore di Cremona. Mamma Ombretta ha raccontato al Corriere della Sera la dolce telefonata ricevuta dal figlio durante la quale, emozionata e con le lacrime agli occhi, confortava Mattia a distanza dicendogli: Sei un guerriero, abbiamo lottato senza mai mollare e ora stiamo vincendo questa partita“.

Approfondisci

Tutto sul Coronavirus
Coronavirus, un’infermiera racconta il drammatico addio di una madre ai figli
Come si vive il Coronavirus quando tua moglie è a millimetri di distanza dal virus