un medico che fa delle analisi per il coronavirus

Il coronavirus rimane sulle superfici solo poche ore. Le mascherine da sole non sono sufficienti. Per quanto riguarda gli animali (cani e gatti), non c’è alcuna prova che trasmettano il virus. Questi gli argomenti toccati il 7 aprile da Richard Brennan, funzionario dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Precisazioni importanti in questa emergenza coronavirus che fanno chiarezza nel contesto attuale, dominato dalle fake news e da informazioni contrastanti.

Coronavirus, il covid 19 rimane sulle superfici solo poche ore

C’è chi parlava di tracce del virus che rimanevano sulle scarpe per 9 giorni, chi parlava di contagi possibili dalle superfici anche a distanza di molto tempo.

Richard Brennan invece ha sottolineato che l’unica certezza odierna è che il coronavirus rimanga sulle superfici per alcune ore a seconda delle superfici. Questa dichiarazione mette un punto a tutte le notizie che erano circolate sulla potenza di contagio del coronavirus.

Anche sulla questione animali, Brennan ha voluto fare alcune precisazioni. Pur essendoci informazioni su singoli animali cui viene diagnosticata la malattia, non ci sono prove certificate che il fenomeno sia diffuso e che sia trasmettibile all’uomo. Gli amanti degli animali possono tirare un respiro di sollievo.

Le parole di Brennan confermano quelle del Ministero della Salute di qualche giorno fa.

“Mascherine? Da sole non bastano, occorre rispettare l’igiene”

Brennan ha deciso di portare chiarezza anche nella questione mascherine. “Non esistono al momento evidenze secondo cui indossare una mascherina da parte di tutta la comunità possa impedire la trasmissione di infezione da virus respiratori, incluso Covid-19”. Le mascherine quindi non bastano e sono soltanto una delle tante misure di prevenzione che vanno adottate ed occorre rispettare al massimo le regole di dell’igiene delle mani e di distanziamento fisico”.

 

L’uso delle mascherine è solo un modo per evitare il contagio. Secondo Brennan (e il documento dell’Oms pubblicato ieri) c’è il rischio di  “trascurare altri elementi essenziali, come appunto l’igiene delle mani, l’evitare di toccare viso e occhi e il distanziamento fisico”.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, scontro tra Conte e Fontana sulla zona rossa

Coronavirus, nuovo decreto per la scuola: le novità su esami e maturità