Belén Rodriguez a Verissimo

Mediaset sta cercando di tenere sotto controllo la difficile situazione in cui ci troviamo. Molti dei suoi più grandi programmi di successo stanno volgendo al termine. Dopo Amici, anche il Grande Fratello vip sta per mandare in onda l’ultima puntata. E dopo?

Belen prenderà il posto di Signorini

La programmazione delle reti tv ha subito drastici cambiamenti. I programmi previsti per la primavera 2020 hanno subito arresti e rinvii, a causa dell’emergenza Coronavirus. Il serale di Amici ha concluso la sua edizione lo scorso venerdì, con la vittoria di Gaia. Alfonso Signorini si prepara a decretare il vincitore del Grande Fratello Vip nella finale prevista per mercoledì 8 aprile.

L’unico programma a rimanere in piedi in prima serata è quello di Barbara D’Urso, con il suo Live Non è la D’Urso. Evidentemente il format della conduttrice non basta da solo ad arginare i buchi della programmazione. Per questo Mediaset ha deciso di ripescare dagli archivi alcuni show di successo per riproporli al grande pubblico. Ed ecco perché Belen Rodriguez prenderà il posto di Alfonso Signorini su Canale 5. Gli autori, infatti, hanno pensato di ritrasmettere Tu Si Que Vales, a partire dal 15 aprile.

Ignota ancora l’edizione che vedremo in tv.

Tutte le repliche che vedremo in onda

Su tutti i canali in queste settimane stanno andando in onda programmi già trasmessi nei mesi o anni precedenti. Dopo la fine di C’è posta per te, in onda il sabato in prima serata, Mediaset ha tirato fuori Ciao Darwin, che pare abbia riscontrato il favore del pubblico (la puntata di sabato 5 aprile ha fatto registrare il 19,31% di share e 4.881.000 telespettatori). Italia Uno, su grande richiesta dei telespettatori, ha riproposto la saga del maghetto Harry Potter, in onda per un mese ogni lunedì e martedì sera.

A partire dalla settimana prossima, il palinsesto manderà in onda anche tutti i film di Twilight, la saga vampiresca amata dai giovani.

Approfondisci:

Coronavirus, grave lutto per Pep Guardiola: è morta la mamma

Coronavirus, in Gran Bretagna record di morti e c’è chi ripropone l’”immunità di gregge”