coronavirus italia ospedale

Di oggi le parole di Kluge, direttore regionale per l’Europa dell’OMS che ha voluto sottolineare quanto si importante, in questa delicatissima fase che potremmo descrivere come successiva alla prima ondata, continuare a monitorare severamente e con cautela l’evoluzione dell’epidemia di Coronavirus.

I dati speranzosi di queste ultime settimane, tendenzialmente al ribasso in tutto Europa, non devono essere d’abbaglio per un legiferare veloce e incauto che spianerebbe nuovamente la strada alla proliferazione, nuova e incontrollata, di un virus che si agita velocemente.

Intanto, in questi momenti, l’ultimo bollettino con i numeri aggiornati al 30 aprile sul punto della situazione relativa all’emergenza Covid-19 in Italia.

Fase 2, aspettative e rischi in Italia

Le attività devono ripartire per non morire ma, una riapertura incontrollata può uccidere più dell’immobilismo. “La riapertura simultanea porterebbe un incremento esponenziale e incontrollato dei contagi“, le ultime parole di Giuseppe Conte che dinnanzi all’arrivo imminente del 4 maggio, giorno cruciale in cui avrà inizio la “fase 2” della gestione dell’emergenza, ci tiene a sottolineare quanto la pandemia non sia stata sconfitta. Di oggi gli ultimi dati relativi all’evoluzione dell’epidemia di Coronavirus in Italia contenuti nell’ultimo report della Protezione Civile.

Coronavirus in Italia: il bollettino del 30 aprile

In tutto sono 101.551 gli attualmente positivi al Coronavirus in Italia, con la registrazione di -3.106 casi in data odierna. Aumentano ancora i guariti, oggi 4.693 per un complessivo numero di 75.945 casi. Un dato molto alto e che cattura l’attenzione ma, come dichiarato dalla Protezione Civile, è opportuno sottolineare come nel conteggio odierno siano stati compresi i 2.500 guariti non conteggiati nei giorni scorsi nella Regione dell’Emilia Romagna.

Diversa la situazione per i molti che permane stabile oltre le centinaia: oggi 285 i decessi registrati per un totale di 27.967 casi. Dall’inizio dell’epidemia in Italia sono stati 205.463 i casi di contagio di Covid-19.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, lo studio che riaccende la speranza: il 100% dei pazienti produce anticorpi

Coronavirus, approvata l’app Immuni: sarà su base volontaria