medico in ospedale per Coronavirus

Meglio fare qualche piccolo sacrificio adesso, come quello che abbiamo chiesto agli ambulanti, che non farne qualcuno di insopportabile dopo“, sono le parole di Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia che commenta a TgCom24 questi giorni di “fase 2” dell’epidemia in un’Italia che non può dirsi totalmente uscita dall’emergenza.

Il timore che i contagi possano tornare a salire nuovamente è reale così quanto, nel caso in cui accadesse, lo sarebbe un nuovo lockdown. Il bollettino con i dati aggiornati al 20 maggio sull’andamento dell’epidemia di Coronavirus.

Coronavirus, Conte: “Non è il tempo dei party

Se i contagi dovessero ricominciare a crescere, se non dovessimo riuscire a controllare ancora una volta il virus – dichiara Fontana – Saremo costretti a ritornare a una sorta di lockdown“.

Un rischio paventato da molti: dallo stesso sindaco Sala a ridosso delle immagini dei Navigli affollati che avevano fatto il giro del web e anche dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. Monitorare i numeri del contagio di Coronavirus permane la regola in queste settimane di fase 2 che ha visto lentamente ripartire l’Italia a partire dalle più grandi imprese per arrivare al 18 maggio scorso anche ai più piccoli esercizi.

A preoccupare, su tutto al momento, pare essere la “movida”, il lento ripopolamento delle piazze la sera, dall’aperitivo a tarda nottata. “Non è finita, chiariamolo, non è il tempo dei party e della movida, altrimenti la curva risale“, sono state le parole di Giuseppe Conte a margine di quella che è stata la seduta di Senato dove si è votato per le due mozioni di sfiducia avanzate nei confronti di Alfonso Bonafede.

Il bollettino del 20 maggio

Di questi momenti l’ultimo bollettino della Protezione Civile con i numeri del contagio aggiornati al 20 maggio. 62.752 le persone attualmente positive al Covid-19 in Italia con la registrazione di 665 nuovi casi. 2.881 le persone guarite e registrate nella data di oggi per un totale che è ora pari a 132.282 . 161 i morti nelle ultime 24 ore per un totale che arriva con oggi a quota 32.330. Dall’inizio dell’epidemia, in Italia, sono state 227.364 le persone che hanno contratto il virus.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus: scoperto un altro focolaio in un mattatoio, decine di contagiati

Bergamo come i Navigli: folla in strada come se il Coronavirus non ci fosse mai stato