Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli è stato ospite di Pierluigi Diaco a Io e Te: è uno dei personaggi dello spettacolo più amati, ma anche più discussi, per via di certe discussioni e frecciatine più o meno velate di altri colleghi. Durante il Faccia a faccia si è raccontato con la sua usuale ironia, parlando di temi particolari riguardanti la sua vita: la sua carriera, sua madre, l’amore per il suo lavoro e molto altro.

Giancarlo Magalli: “Ho fatto tutto e con successo

Di Giancarlo Magalli si è sentito parlare molto: autore e conduttore televisivo, commediografo, sceneggiatore, attore, doppiatore… Come lui stesso ha affermato: “Nell’ambito dello spettacolo io ho veramente fatto tutto e anche con successo“.

Diaco ha iniziato con una domanda importante riferendosi anche alle critiche mosse nei confronti di Magalli, da parte di personalità dello spettacolo che spesso lo sottovalutano: “Nei confronti di alcuni artisti c’è un pregiudizio culturale o ideologico da parte di alcuni, perché?

Magalli ha risposto con una riflessione personale: “Se sei divertente se vuoi far ridere, i grandi depositari della cultura ti considerano una seconda scelta“.

Al che Diaco ha chiosato, ricordando un altro grande dell’intrattenimento leggero italiano: “Carlo Vanzina mi ha dato la stessa risposta“.

Pierluigi Diaco sul padre: “Ricordo molto bene il tuo volto

L’intervista è proseguita, raggiungendo toni sempre più intimi, creando una vera e propria complicità tra Magalli e Diaco, tanto che quest’ultimo ha raccontato un aneddoto della sua vita personale riferito proprio al suo ospite: “Mio papà se ne va che io ho 5 anni, all’improvviso, per un infarto. Io cresco con la mia mamma e le mie sorelle.

Mia mamma lavorava quindi spesso mi faceva da babysitter mia zia“. Poi ha proseguito: “Quando passavo il tempo con mia zia, guardavo la TV e ricordo molto bene il tuo volto. E ho capito molto bene, con gli anni, facendo questo lavoro, quanto sia importante rassicurare le persone che sono a casa“.

A questa toccante rivelazione Magalli ha risposto spiegando la passione per il suo lavoro: “L’idea di essere di consolazione, di conforto e di compagnia è una bellisima cosa. Io sono felice e non patisco il fatto che molti dei miei ascoltatori sono anziani.

Con questi c’è una responsabilità di molto maggiore […] non uso un linguaggio aulico, preferisco farmi capire“.

Magalli sulla madre: “Mi difendeva

Magalli ha continuato spiegando il suo senso del dovere e responsabilità nei confronti degli spettatori: “Io pochi anni fa alle 8 di mattina ero accanto al letto di mamma che moriva, e alle 11 ero in televisione, perché ‘the show must go on’ e tutte queste frescacce. Ero là con la morte nel cuore, ma facendo ciò che dovevo fare“.

Magalli ha raccontato l’affetto per la madre: “Mia mamma si chiamava Teresa, chiamata da tutti Resi.

Era una mamma che mi difendeva, perché papà era severo, era del ’10, figlio di un generale. Era una donna allegra, che si è goduta la vita. È stata vedova per 30 anni però è andata avanti. Viaggiava, da sola, non parlava una parola di nessuna lingua“.

Sul suo futuro, Magalli sfodera ironia pungente

A settembre inizierà la 30ima edizione dei Fatti Vostri condotta ancora dallo stesso Giancarlo Magalli.

Alla domanda di Diaco se gli piace ancora condurre questo programma o vorrebbe fare altro, Magalli risponde con ironia: “È come chiedere la stessa cosa a uno che è sposato da 40 anni: ‘tua moglie o ti interessa qualche altra cosetta’.

Lo faccio e lo amo il mio programma, però ogni tanto qualche altra cosetta la farei volentieri

Katia Ricciarelli: “Ci conosciamo da tantissimi anni

Interpellata da Pierluigi Diaco, Katia Ricciarelli si è rivolta a Magalli: “Ci conosciamo da tantissimi anni. Quanto si rimpiange, Giancarlo, il varietà fatto con te! Giancarlo è vero che è pungente e qualche volta velenoso e cinico, però secondo me questo è anche sinonimo di intelligenza“.

Sulle note di Misty di Ella Fitzgerald si è concluso il Faccia a faccia, con Magalli che ha raccontato, riferendosi alla canzone: “Mi ricorda cose belle, balli belli, persone belle, donne belle… sai cos’è che mi ha commosso di più di tutto quello che abbiamo fatto?

Nella clip in cui intervistavo la ‘signora dei funghi’, si vedeva la fede che ancora avevo al dito, quello era un periodo della vita che mi è rimasto nel cuore“.

Approfondisci

Giancarlo Magalli: “Gli italiani escono troppo, si sono gasati”

Pierluigi Diaco in lacrime a Io e Te: la sorpresa per il suo compleanno